Politica

Consegna corrispondenza, incontro Acu - Poste

Santa Maria Capua Vetere - A seguito delle segnalazioni di disagi nella consegna della corrispondenza in alcune zone del comune di Santa Maria Capua Vetere si è tenuto, su invito dell'avvocato Nicola Vetrano, responsabile regionale...

A seguito delle segnalazioni di disagi nella consegna della corrispondenza in alcune zone del comune di Santa Maria Capua Vetere si è tenuto, su invito dell'avvocato Nicola Vetrano, responsabile regionale dell'associazione dei consumatori, ACU, un incontro presso la sede sammaritana dell'associazione. A rappresentare Poste Italiane, Alberto Borrasso, responsabile del locale centro di distribuzione, Anna Stile, referente qualità del recapito regionale (Ram 2) ed Antonio Siniscalchi, referente per le associazioni consumatori. Nicola Vetrano ha esposto i problemi segnalati dai cittadini ai rappresentanti di Poste. Che hanno condiviso che nell'ultimo periodo la distribuzione quotidiana della corrispondenza in alcune delle zone di recapito ha effettivamente subito un rallentamento determinato dal turn over degli addetti al recapito. Hanno poi mostrato, corrispondenza alla mano, le difficoltà che incontrano gli operatori del recapito, per la carenza di numerazione civica. Difficoltà acuite dalla incompletezza o dalla errata compilazione di indirizzi comunicati dai destinatari, in particolare, alle aziende fatturatrici. In qualche caso proprio l'insufficienza di indirizzi, in presenza di vasti civici, rende impossibile, visti anche i molti casi di omonimia, la consegna della corrispondenza, soprattutto dagli operatori chiamati a sostituire portalettere in ferie o in malattia. Nicola Vetrano, ha preso atto delle segnalazioni, e si è impegnato a promuovere un incontro con il sindaco - nei primi giorni di settembre - per mettere in campo strategie finalizzate a risolvere il problema. In particolare è stato ipotizzato - previa condivisione propedeutica con il Comune - l'invio di una comunicazione a tutte le famiglie sammaritane - sarà consegnata dai portalettere ad ogni famiglia del comune - con la quale vengono invitate ad indicare sempre con completezza i propri indirizzi, ed ad esortarle a far modificare, qualora ne ravvedessero la inesattezza, strade e civici su bollette di utenze come luce, gas, acqua, telefono ed altro. Con il turn over dei portalettere, e la progressiva meccanizzazione del servizio, queste inesattezze rendono infatti difficile, se non impossibile, la consegna della corrispondenza. Acu e Poste si sono lasciati con l'impegno di un nuovo incontro a settembre per mettere in campo tutti gli accorgimenti per assicurare ai cittadini un servizio ottimale di consegna della corrispondenza

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consegna corrispondenza, incontro Acu - Poste

CasertaNews è in caricamento