menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
093744_filippo_fecondo_telefono

093744_filippo_fecondo_telefono

Ospedale, Fecondo (Pd) attacca: Colossale spreco di risorse pubbliche'

Marcianise - Intervento sulla questione Ospedale da parte del capogruppo del Partito Democratico di Marcianise Filippo Fecondo: "Dopo oltre un trentennio la città di Marcianise, e la conurbazione di cui è baricentro, ha visto, qualche anno fa, il...

Intervento sulla questione Ospedale da parte del capogruppo del Partito Democratico di Marcianise Filippo Fecondo: "Dopo oltre un trentennio la città di Marcianise, e la conurbazione di cui è baricentro, ha visto, qualche anno fa, il completamento del nuovo Ospedale. Indubbiamente quella di Marcianise è la struttura ospedaliera più nuova e logisticamente meglio localizzata dell'intera regione Campania. La strana cosa, come molte cose della nostra Terra, è che l'Ospedale di Marcianise è stato, nel corso degli ultimi anni, completamente svuotato delle sue maggiori funzioni. E allora, viene da pensare che le svariate decine di miliardi di vecchie lire (oltre sessanta) e di alcuni altri milioni di euro, sono stati letteralmente buttati via. Una Norma regionale statuisce che, nelle more della realizzazione di alcuni lavori, per il completamento di un' ala della Struttura e per adeguamenti relativi alla Sicurezza dell'edificio di Marcianise, i due Ospedali, quello di Maddaloni e quello di Marcianise, devono continuare a restare separati e, con il completamento di detti lavori, devono essere infine accorpati nella Struttura di Marcianise. Questo è quanto detta la Norma regionale. Oggi siamo di fronte a due Ospedali incompleti e ad uno spreco folle di risorse. In agosto molte sono state le polemiche sulla questione : Ospedale a Marcianise, Ospedale a Maddaloni. Polemiche che, francamente, trovo inutili. Il tema è : come assicurare i migliori servizi ospedalieri ai cittadini dell'area Marcianise-Maddaloni con il minor costo possibile. E' un tema questo che la Regione Campania ha già affrontato e per il quale ha assunto una decisione con la norma già citata. Ma intanto, nelle more, si tira a campare e a svuotare di funzioni i due Ospedali che ormai erogano servizi insufficienti. A farne le spese maggiori è soprattutto l'Ospedale di Marcianise che, ad oggi, non ha più neanche il Pronto Soccorso. Mi ha molto divertito quanto riportato da un consigliere comunale di Maddaloni, che citava le parole di un certo Morlacco: un Ospedale, quello di Marcianise, bello ma monco. Di chi è il compito di rendere non monco l'Ospedale di Marcianise, costato alla comunità decine e decine di miliardi? Di Caldoro e del suo consulente Morlacco che, evidentemente, invece di pensare a razionalizzare le spese sanitarie, in funzione anche di servizi ospedalieri più efficienti da erogare, sono già con il pensiero alle prossime elezioni regionali. Come alle elezioni regionali proiettano il loro pensiero anche alcuni consiglieri regionali dell' area di centro-sinistra ma la loro funzione, in questa vicenda, si sa , è meramente decorativa. Sarebbe bello, per una volta, evitare soluzioni pasticciate, dettate da questioni politico-elettorali, e arrivare ad una soluzione seria. Premesso che l'auspicio è quello di tenere aperte, nei limiti del possibile, quante più strutture sanitarie sui territori, è naturale affermare con forza che nell'ipotesi di un accorpamento dei due ospedali in un'unica struttura, quella naturalmente deputata ad accoglierli è Marcianise. Diversamente, saremmo di fronte ad un irrazionale, colpevole e colossale spreco di danaro pubblico, che la Corte dei Conti saprà sanzionare. La ciliegina sulla torta di questa vicenda è l'assoluta supina posizione del nostro Sindaco, che galleggia nei flutti di questa vicenda. Lui, medico, con una moglie alto funzionario dell'ASL, si occupa di Sanità con preoccupazioni diverse da quelle che riguardano la collettività da Lui governata. Resta un fatto: le tre Amministrazioni coinvolte in questa vicenda, Regione Campania, Comune di Marcianise e Comune di Maddaloni, hanno un unico colore politico e questo consentirà alla vicenda di non avere una soluzione e, infine,a incancrenirsi. Concludendo, è necessario affermare una cosa: chi dice che la struttura ospedaliera di Marcianise non è agibile mentre quella di Maddaloni, invece, lo è, mente sapendo di mentire".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona arancione. “Al 90% sarà così”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento