menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Reggia Sovrintendenza speciale, Campagnuolo soddisfatto: ora la Buffer Zone

Caserta - "Un primo traguardo è stato raggiunto in quanto ad autonomia gestionale e finanziaria, ma ora è il momento di intervenire progettualmente sull'organizzazione dell'intero complesso monumentale. La Reggia necessita di un piano di gestione...

"Un primo traguardo è stato raggiunto in quanto ad autonomia gestionale e finanziaria, ma ora è il momento di intervenire progettualmente sull'organizzazione dell'intero complesso monumentale. La Reggia necessita di un piano di gestione affinchè possa realmente interagire con la città di Caserta ed essere produttiva per l'intera comunità". E' il presidente provinciale di Fratelli d'Italia Fulvio Campagnuolo il primo a dirsi soddisfatto della decisione assunta dal Ministero dei beni, delle attività culturali e del turismo. Dal 10 dicembre la Reggia di Caserta sarà Sovrintendenza speciale, così come già avvenuto per gli Scavi di Pompei e per gli Uffizi di Firenze. "Una scelta da noi più volte sollecitata e di cui rivendichiamo la paternità - sottolinea Campagnuolo -. Il nostro deputato Marcello Taglialatela ben più di un anno fa interrogava l'allora ministro Bray sulla necessità di un'autonomia gestionale ed economica del monumento vanvitelliano. Con la decisione assunta oggi dal ministero sapremo quali e su quante risorse il complesso vanvitelliano potrà contare, ma a quel punto dovremo anche capire come agire in modo complessivo sul sito che oggi resta un condominio". Il presidente provinciale di Fratelli d'Italia torna a sollecitare la necessità di intervenire "con proposte per la valorizzazione, attraverso progetti innovativi e interventi di project financing, sulle aree di crisi limitrofe della conurbazione casertana che ha nel Palazzo vanvitelliano il suo fulcro, contribuendo così ad un reale sviluppo socio-economico del territorio. Tutto ciò è possibile rientrando nel progetto di tutela e rilancio proprio delle Buffer zones, aree cuscinetto riconosciute dall'Unesco. Ciò che serve al rilancio del sito e dell'intera area casertana - conclude Campagnuolo - è un sistema gestionale integrato, in grado di risollevare le sorti del monumento, della città e della conurbazione".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

'AstraDay', 24 ore di vaccino per tutti a Caserta: ecco come prenotarsi

Ultime di Oggi
  • Attualità

    'AstraDay', il sito dell'Asl va subito in tilt per migliaia di accessi

  • Cronaca

    Incendio distrugge deposito di autoricambi | FOTO

  • Cronaca

    Vandali in azione: rigate coi chiodi auto parcheggiate

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento