Politica

Presentazione del progetto 'Facciamo un pacco alla camorra'

Sessa Aurunca - Venerdì 6 dicembre alle ore 10.00, presso l'azienda Cleprin srl a Casamaredi Sessa Aurunca, ci sarà la presentazione del progetto "Facciamo un paccoalla camorra". Un evento promosso dal consorzio NCO ( Nuova...

Venerdì 6 dicembre alle ore 10.00, presso l'azienda Cleprin srl a Casamaredi Sessa Aurunca, ci sarà la presentazione del progetto "Facciamo un paccoalla camorra". Un evento promosso dal consorzio NCO ( Nuova CooperazioneOrganizzata), Fondazione Polis, Comitato Don Peppe Diana, Libera. Unamattinata per scoprire una filiera produttiva etica che nasce daun'agricoltura sociale, incentrata su legalità, rispetto della dignità dellepersone e recupero del territorio.
"Facciamo un pacco alla camorra" non è solo una scatola regalo: èun'importante iniziativa per alimentare il circolo virtuosodell'imprenditoria meridionale e, al contempo, combattere la criminalitàorganizzata. "Facciamo un Pacco alla Camorra" è il risultato di un progettoin rete che vede coinvolti 16 soggetti, tra cooperative sociali,associazioni del territorio campano, imprese che hanno denunciato il racket.Non è un caso, infatti, se la location dell'evento è l'azienda di AntonioPicascia, l'imprenditore che nel 2007 fronteggiò con coraggio e decisione leintimidazioni mafiose e che ancora oggi combatte la sua battaglia.All'interno del Pacco ci sono prodotti agricoli locali, biologici, dieccellenza. Così l'NCO trasforma quei luoghi una volta simboli di violenza edi sopraffazione a luoghi simbolo di riscatto e legalità grazie allacollaborazione tra le istituzioni e tutte le realtà sociali del territorio.Il tentativo è quello di contaminare il mondo economico verso un'economiasociale a partire dai beni confiscati, come antidoto all'economia criminalee speculativa. Soprattutto quest'anno il Pacco alla camorra vuolerappresentare le istanze di un territorio troppe volte mortificato eavvilito da abusi sociali ed ambientali, dove gli imprenditori stannovivendo un momento difficilissimo. L'operazione verità continua grazie alpercorso itinerante del progetto che sta facendo tappa in tutta Italia perarrivare a Bruxelles, dove giovedì 5 dicembre, in occasione della GiornataInternazionale del Volontariato, ci sarà un ideale collegamento tra ivolontari casertani e il Parlamento Europeo e dove sarà presentato ilprogetto "Facciamo un pacco alla camorra", per spingere le Istituzionieuropee a sostenere i positivi percorsi attuati sulle "Terre di don PeppeDiana". Ne parlerà davanti a studenti del territorio, cittadini erappresentanti delle Istituzioni pubbliche e religiose: Giuliano Ciano delconsorzio NCO; interverranno, inoltre, il sindaco di Sessa Aurunca, LuigiTommasino; Antonio Diana, imprenditore; Luciano Morelli per ConfindustriaCaserta; il Viceministro dell'Interno, Filippo Bubbico; Massimo Grimaldi,Presidente della Commissione Bilancio e Finanza; Gennaro Olivierocapogruppo regionale Pse; i rappresentanti di Libera e del Comitato di DonPeppe Diana. Chiuderà il dibattito Simmaco Perillo referente dellaCooperativa "Al di là dei sogni" e gestore di un fondo confiscato a Maianodi Sessa Aurunca, dedicato ad Alberto Varone un altro imprenditore vittimadella camorra.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Presentazione del progetto 'Facciamo un pacco alla camorra'

CasertaNews è in caricamento