Politica

Collegamento tra via Brodolini e via Gramsci, cantiere verso la chiusura

Casapulla - Sono ormai giunti a termine i lavori per la costruzione del passaggio viario che collegherà via Brodolini e via Gramsci a Casapulla. L'opera è quasi conclusa e già nelle prossime settimane la strada potrebbe essere inaugurata. Non è...

071932_brodolini

Sono ormai giunti a termine i lavori per la costruzione del passaggio viario che collegherà via Brodolini e via Gramsci a Casapulla. L'opera è quasi conclusa e già nelle prossime settimane la strada potrebbe essere inaugurata. Non è questo l'unico progetto ad interessare il sistema viario della cittadina diretta dal sindaco Ferdinando Bosco. Infatti, si attende la conclusione dei lavori per la realizzazione della strada di collegamento tra l'Appia e l'Appia antica. Anche in questo caso, il cantiere si avvia alla chiusura. Inoltre, è tutto pronto per l'inizio dei lavori per la costruzione della strada di collegamento tra via Peccerillo e via Orsomando a Casapulla. Dopo gli espropri dei terreni, nei giorni scorsi è stata assegnata la gara d'appalto. I tecnici comunali e i responsabili dei lavori, inoltre, hanno effettuato anche una serie di sopralluoghi in vista dell'apertura del cantiere. I lavori sono finanziati da un mutuo con la Cassa dei depositi e prestiti, assistito da contributi regionali. La realizzazione di questa strada, voluta fortemente dall'amministrazione diretta dal sindaco Ferdinando Bosco, migliorerà sicuramente la viabilità interna alla città. Infatti, la nuova arteria determinerà il collegamento di due importanti quartieri del paese: quello di via Peccerillo, con quello in cui si trova la villa comunale e l'ufficio postale. La strada, inoltre, consentirà di alleggerire il traffico veicolare sulla Nazionale Appia; le auto, infatti, non saranno più costrette a percorrere la popolare strada statale per passare da una zona all'altra di Casapulla.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Collegamento tra via Brodolini e via Gramsci, cantiere verso la chiusura

CasertaNews è in caricamento