Martedì, 18 Maggio 2021
Politica

Patti locali di legalita': 44 sindaci per lavvio della seconda fase del progetto 'Generare futuro'

Piedimonte Matese - Il Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica di Caserta, presieduto dal prefetto Carmela Pagano, si è riunto a Piedimonte Matese con i 44 sindaci dei comuni dell'Alto casertano, per l'avvio della seconda fase...

071936_prefetto_pagano

Il Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica di Caserta, presieduto dal prefetto Carmela Pagano, si è riunto a Piedimonte Matese con i 44 sindaci dei comuni dell'Alto casertano, per l'avvio della seconda fase del progetto 'Generare futuro'.
Il progetto si propone, avvalendosi anche di un'adeguata strategia comunicativa, di pervenire a veri e propri Patti locali di legalità, che diano spazio ad un'azione integrata e partecipata dei diversi livelli di governo del territorio, aperta al contributo del mondo dell'economia e della società civile, quale condizione indispensabile per favorire prospettive durature di sviluppo legale del territorio.

L'Alto casertano, area a condizioni di vivibilità più che soddisfacenti finora immune da fenomeni di marcata illegalità e delittuosità, necessita che tali favorevoli peculiarità siano preservate e incrementate, per proiettarla in un circuito virtuoso di sviluppo economico, basato sulle eccellenze agroalimentari tipiche e sulle notevoli potenzialità turistiche.
Sono state quindi definite alcune prime misure, anche di carattere metodologico, per affermare sinergie istituzionali e strategie condivise:implementazione degli scambi informativi tra i sindaci, il prefetto e le Forze di polizia, in sede di CPOSP e in sede locale;aggiornamento dell'analisi del territorio, per il costante monitoraggio dei fattori di rischio per la sicurezza urbana e, più in generale, per l'ordine e la sicurezza pubblica, realizzato con la collaborazione dei sindaci;definizione condivisa delle priorità di sicurezza sulla base del quadro conoscitivo così ottenuto e delle relative misure ritenute necessarie;attuazione degli interventi dei sindaci, anche attraverso ordinanze contingibili e urgenti, in concorso delle Forze di polizia statali, definite di volta in volta dal Comitato;implementazione di sistemi di videosorveglianza;politiche sociali a sostegno delle fasce deboli della popolazione e a favore di una maggiore integrazione dei cittadini stranieri regolari, anche sulla base dei protocolli di legalità in corso di stesura, in collaborazione con le procure di S. Maria Capua Vetere e di Napoli Nord;implementazione di collaborazioni già in corso per la sicurezza stradale, la prevenzione ambientale, la protezione civile, la difesa civile e il soccorso pubblico.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Patti locali di legalita': 44 sindaci per lavvio della seconda fase del progetto 'Generare futuro'

CasertaNews è in caricamento