Politica

Del Gaudio a Berlino presso l'Istituto Italiano di Cultura

Caserta - "Sono lieto di essere qui con voi a Berlino presso questa prestigiosissima sede": questo l'inizio del discorso tenuto dal sindaco Pio Del Gaudio presso l'Istituto Italiano di Cultura."Ringrazio innanzitutto l'ambasciatore Elio Menzione...

071616_dgdnberlino1

"Sono lieto di essere qui con voi a Berlino presso questa prestigiosissima sede": questo l'inizio del discorso tenuto dal sindaco Pio Del Gaudio presso l'Istituto Italiano di Cultura."Ringrazio innanzitutto l'ambasciatore Elio Menzione per l'ospitalità e l'affettuosità che ci ha concesso - ha aggiunto il sindaco -. Ringrazio il professore Aldo Venturelli, direttore dell'Istituto italiano di cultura e tutti i suoi collaboratori, per il prezioso lavoro qui svolto. Ringrazio ancora Caroline Fischer, che con la sua venuta a Caserta nel settembre dello scorso anno ha consentito l'opportunità all'associazione Amici della Musica di avviare questo progetto. Ringrazio infine la presidente dell'associazione, Lidia De Lucia, e tutti i soci che hanno così attivamente collaborato a creare questa iniziativa di cooperazione tra il nostro Paese e la Germania nel nome della cultura e della musica".
"Siamo qui - ha spiegato ai convenuti - perché i nostri quattro musicisti casertani sono stati scelti dall'associazione Amici della Musica quali vincitori, tra i partecipanti del Concorso internazionale Città di Caserta, della prima edizione del Premio Luigi D'Andria, già sindaco della nostra città nonché presidente dell'associazione per lungo tempo. Luigi è poi deceduto qualche anno fa ma è viva nella nostra città la memoria del suo impegno civile a favore del bene comune. Abbiamo il piacere di avere qui con noi suo fratello Antonio, la cui brillante carriera diplomatica ha fatto onore a lui e alla Città di Caserta. Ringrazio anche lui, perché è stato essenziale interlocutore dell'ambasciatore Menzione per la più proficua organizzazione dell'iniziativa odierna".

"Auspico che questa giornata - ha concluso - sia solo il primo passo verso più stabili rapporti con la Città di Berlino e con il quartiere di Charlottenburg che oggi ci ospita, nel quale lo Schloss custodisce prestigiosamente i fasti degli Hohenzollern ed è per noi modello ed esempio di una idonea gestione dei siti monumentali".
Nel corso degli incontri svoltisi finora in Germania il sindaco, oltre ad aver incontrato i rappresentanti istituzionali della città di Berlino, ha avviato un confronto con quanti, come il casertano Francesco Mari dell'Agenzia Consolare d'Italia a Wolfsburg, sono da tempo attivi protagonisti di proficui percorsi di valorizzazione e promozione delle eccellenze italiane nonché delle opportunità che possono derivare al nostro Paese dall'interesse di investitori privati tedeschi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Del Gaudio a Berlino presso l'Istituto Italiano di Cultura

CasertaNews è in caricamento