Politica

Schiavone (Grande Sud): 'Lavavetri, fenomeno da reprimere'

San Nicola la Strada - "Dopo la triste vicenda avvenuta ieri mattina ai noti semafori del Viale Carlo III, ai danni di alcuni agenti della Polizia Stradale, cui va tutta la mia gratitudine per il lavoro che svolgono quotidianamente, penso che sia...

"Dopo la triste vicenda avvenuta ieri mattina ai noti semafori del Viale Carlo III, ai danni di alcuni agenti della Polizia Stradale, cui va tutta la mia gratitudine per il lavoro che svolgono quotidianamente, penso che sia giunto il momento di un intervento permanente e duraturo."È quanto ha affermato Pierluigi Schiavone, coordinatore cittadino di Grande Sud e dirigente provinciale del partito di Micciché, tramite il portavoce della sezione Alan Giovanni Improta. "Dopo la proposta portata avanti da Grande Sud, per la costruzione di una rotatoria all'altezza dell'incrocio tra San Nicola, Caserta e Recale, - continua Schiavone - il direttivo cittadino sta valutando l'ipotesi di creare una vera "Task force" ad hoc per gestire al alcuni degli aspetti critici inerenti il degrado della nostra Città: il dilagare dei lavavetri ai semafori e il decoro urbano."Schiavone, che della lotta ai lavavetri aveva fatto un punto fermo nella agenda di Grande Sud all'indomani della tornata amministrativa al fianco del Sindaco Pasquale Delli Paoli, ha affrontato varie volte l'argomento, proponendo tavoli tecnici con i Sindaci dei Comuni interessati e con i rappresentanti Provinciali delle Istituzioni e delle Forze dell'Ordine, arrivando addirittura ad avere un incontro presso il Ministero dell'Interno."In questi giorni - ha concluso Schiavone - sospenderò la campagna elettorale e andrò dal Sindaco Delli Paoli per affrontare questa problematica e presentare questo progetto di costituzione di una task force delegata alla prevenzione e alla repressione di questo fenomeno, così da assicurare la sicurezza dei cittadini."

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Schiavone (Grande Sud): 'Lavavetri, fenomeno da reprimere'

CasertaNews è in caricamento