Politica

Cerreto (Prima l'Italia) su vicenda Ferrarelle

Caserta - Circa la notizia della sponsorizzazione della società sportiva Basket Cantù da parte di Ferrarelle, a prendere posizione è il movimento "Prima L'Italia" di Caserta, che esprime tutto il suo stupore nei confronti della politica aziendale...

Circa la notizia della sponsorizzazione della società sportiva Basket Cantù da parte di Ferrarelle, a prendere posizione è il movimento "Prima L'Italia" di Caserta, che esprime tutto il suo stupore nei confronti della politica aziendale adottata dal noto marchio di acque minerali. A farsi portavoce del malcontento è Marco Cerreto, già assessore provinciale e oggi tra i responsabili del nuovo movimento di Gianni Alemanno: «è inaccettabile che da parte di un'impresa così intimamente connessa al territorio per evidenti ragioni strutturali, essendo l'acqua un bene demaniale pubblico, si assista poi ad un comportamento aziendale completamente sconnesso dal luogo di produzione, al punto da porre in essere azioni di marketing inequivocabilmente dirette ad altri territori. Questo a nostro avviso lede l'immagine e l'economia di Terra di Lavoro. Nulla in contrario al libero mercato in materia di sponsorizzazioni sportive, ma qualcuno dovrebbe spiegarci come mai un'azienda prima estrae un prodotto d'eccellenza dal nostro territorio, e poi investe i profitti altrove. Se a questo aggiungiamo inoltre che la Ferrarelle sceglie di investire proprio nel basket, e non nell'hockey su ghiaccio, la cosa è tanto più grave poiché in quello sport, forse giova ricordarlo, questa provincia esprime la squadra più titolata del mezzogiorno d'Italia». E conclude: «Per questi motivi, "Prima l'Italia" chiede che si apra una riflessione forte che coinvolga politica e imprese, perché evidentemente ancora mancano le interlocuzioni necessarie che possano porre in essere sinergie costruttive per il territorio».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cerreto (Prima l'Italia) su vicenda Ferrarelle

CasertaNews è in caricamento