Politica

Elezioni , De Michele: 'Pd primo partito, inutile asse Del Gaudio-Zinzi'

Caserta - Ad una settimana dal voto del 25 maggio, mi pare utile sottolineare alcuni punti poco evidenziati nei commenti di questi giorni. Mi riferisco non solo al risultato provinciale del PD, di per se straordinario, ma, in particolare, a quello...

071154_de_michele

Ad una settimana dal voto del 25 maggio, mi pare utile sottolineare alcuni punti poco evidenziati nei commenti di questi giorni. Mi riferisco non solo al risultato provinciale del PD, di per se straordinario, ma, in particolare, a quello emerso a Caserta città', che, a mio avviso, assume un significato politico ancor più evidente. Infatti, a Caserta il Partito Democratico raccoglie un risultato eccezionale che ribalta, confermando pienamente la crisi della amministrazione di centrodestra, le posizioni di consenso politico in Città.Il PD raccoglie il 34,36 % a fronte del già ottimo 22,54 % delle politiche di un anno fa. Si ma, conti alla mano, questo dato non viene neanche raggiunto dai voti di FI e Fratelli d'Italia che raggiungono a mala pena il 30,50 per cento. Non si può non sottolineare la progressione del PD che, partendo dal dato delle ultime amministrative, e' davvero straordinaria. Certo non sfugge il consenso di opinione che ha premiato la proposta del mio Partito e del suo leader Matteo Renzi, ma allo stesso modo non si può non considerare la presunta corazzata di centrodestra messa in campo in Città partendo dal primo cittadino alle decine di Consiglieri, Assessori e altro messo in azione.
Tutto inutile, l'asse Del Gaudio-Zinzi, dominatore delle amministrative scorse, e' ormai plasticamente, numericamente, percentualmente e, quel che più conta ora, politicamente minoranza nella Città di Caserta.
Il centrodestra casertano e' ormai minoranza in Città e, per chi sa far di conto, anche il computo delle preferenze fornisce un quadro quanto mai interessante. Anche nel PD, per carità!Anche nel PD, infatti, dove, sostenuto da un risultato eccezionale di tutti i candidati, sfolgora quello della capolista che si commenta, all'esterno e all'interno, da solo.Ma soprattuto nel centrodestra appare chiara la debolezza di fondo di questa amministrazione che, ancora in queste ore, tenta disperatamente e animosamente di mettere insieme cocci che non possono stare insieme. Ancora una volta alla vigilia di un fosso difficile da superare.Ma Non possono se non su una logica di spartizione del potere che sarebbe non solo inutile ma tremenda per Caserta.
Questa amministrazione ha fallito, continua a fallire ed ora non solo il comune e diffuso sentimento cittadino, ma anche il dato inconfutabile dei numeri ne sancisce l'essere minoranza.Ne prendano atto per il bene della Città.

Il PD da parte sua continua a svolgere il suo compito con chiarezza. Ringrazio il Segretario provinciale Raffaele Vitale per l'attenzione sempre confermata alla Città capoluogo e per il lavoro che questa Segreteria provinciale fa, lavoro che al di la' di inutili polemiche si misura nei risultati.
Abbraccio la mia Segretaria cittadina Cira Napolitano che da pochi mesi alla guida del Partito cittadino ha saputo dare con immediatezza un corso nuovo e utile con progressi evidenti.Mi stringo intorno al mio gruppo consiliare che, pur tra tante difficoltà, si propone oggi, col Partito tutto, unica, vera, credibile, seria forza di governo a Caserta.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni , De Michele: 'Pd primo partito, inutile asse Del Gaudio-Zinzi'

CasertaNews è in caricamento