Domenica, 13 Giugno 2021
Politica

Cerreto: 'Grazie ai maddalonesi per i circa 6000 voti dati al Pdl'

Maddaloni - "Grazie ai maddalonesi per i circa 6000 voti dati al Pdl alle ultime politiche. E' la vittoria nostra , qui a Maddaloni e non di chi non ha mosso un dito per far votare il Pdl" . Sono le prime parole del comizio di domenica mattina...

070821_cerreto

"Grazie ai maddalonesi per i circa 6000 voti dati al Pdl alle ultime politiche. E' la vittoria nostra , qui a Maddaloni e non di chi non ha mosso un dito per far votare il Pdl" . Sono le prime parole del comizio di domenica mattina tenuto dall' avvocato Antonio Cerreto, candidato alle scorse elezioni politiche del 24 e del 25 Febbraio e sindaco uscente della città di Maddaloni. L' incontro pubblico con i cittadini si è svolto in Piazza della Vittoria ( nella foto) e ha registrato la presenza di centinaia di cittadini che non hanno voluto perdere le parole di Antonio Cerreto, il quale ha parlato soprattutto dei temi legati alla città di Maddaloni "Il mio partito, il Pdl mi ha indicato quale prossimo candidato sindaco. Sono onorato e vedremo cosa succederà. Tuttavia nel Pdl ci sono validi dirigenti e militanti che , con o senza di me, sapranno governare Maddaloni. Ma se io non dovessi candidarmi a sindaco, starò al loro fianco. I cittadini di Maddaloni sapranno premiare la nostra onestà". Cerreto è un fiume in piena e dichiara "al parassita della sanità locale dico: dimettiti dal posto che ricopri nella sanità pubblica, perché sei li grazie al Pdl di Maddaloni e ora hai fatto votare Grande Sud e hai raccolto poco più di 200 voti. Gestisci la sanità per tornaconto personale e non per i cittadini. Dimettiti". Cerreto inoltre dichiara "abbiamo governato Maddaloni con trasparenza. In due anni abbiamo realizzato più cose noi che altri in 20 anni: abbiamo realizzato concretamente la video sorveglianza ed è servito per contrastare i fenomeni di micro criminalità; abbiamo pulito Maddaloni dai rifiuti; abbiamo portato la raccolta differenziata al 46%; abbiamo eliminati gli sprechi. Prima, al Comune, prendevano il caffè e a pagare erano i cittadini, quando sono arrivato io, ho pagato di tasca mia. Mi sono ridotto l' indennità a 1500 euro al mese; ho tolto l' auto blu e giravo con una Panda e io , di tasca mia, ci mettevo la benzina. Siamo stati pieni di traditori e parassiti. Mi hanno accusato di tutto, sono entrati nella mia vita privata dicendo solo menzogne. Io li ho perdonati ma i cittadini li puniranno elettoralmente".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cerreto: 'Grazie ai maddalonesi per i circa 6000 voti dati al Pdl'

CasertaNews è in caricamento