Politica

Seduta di consiglio comunale: tutti approvati i 3 punti previsti all'ordine del giorno

Sparanise - Si è da poco conclusa la seduta di consiglio comunale svoltasi in sessione ordinaria nell'aula consiliare del municipio di Sparanise in piazza Giovanni XXIII. Nella convocazione inviata ai consiglieri, la presidente del consiglio...

Si è da poco conclusa la seduta di consiglio comunale svoltasi in sessione ordinaria nell'aula consiliare del municipio di Sparanise in piazza Giovanni XXIII. Nella convocazione inviata ai consiglieri, la presidente del consiglio comunale Antonella Lo Greco aveva previsto 3 punti che sono stati discussi nel corso dell'assise. Assenti i consiglieri Merola Antonio, Sorvillo Giancarlo e Ferrone Umberto.
Il primo punto relazionato dal sindaco Sorvilo, riguardava la nomina, per presa d'atto, del Revisore Unico dei conti per il triennio 2013-2016, posizione che era occupata dal dottor Raffaele Picaro al quale subentrerà la dottoressa Maria Pia Iorio, professionista già sorteggiato dalla Prefettura di Caserta.

Il secondo argomento, relazionato dall'assessore al commercio Ivano Martielo, prevedeva la discussione e l'approvazione del regolamento per il rilascio delle autorizzazioni relative agli arredi esterni ed ai dehors nonché l'esercizio di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande. Il dibattito era incentrato sulla possibilità di concedere alle attività commerciali sparanisane nuovi spazi, cosi come avviene nella stragrande maggioranza delle città d'Italia, che potranno essere sfruttati all'esterno dei locali. La particolarità dell'iniziativa consente a chi assumerà giovani disoccupati nell'ambito della propria attività commerciale di essere esentato dal pagamento della Tosap Il punto è stato approvato con i voti della maggioranza e l'astensione della minoranza.
Come terzo ed ultimo punto è stata discussa l'istanza della Parrocchia di San Vitaliano di deroga delle distanze alle norme attuative del Piano Regolatore Generale per l'edificazione di una Chiesa in onore e culto della Madonna del Torello che dovrebbe essere edificata nel luogo in cui apparve sul finire dell'800. L'assessore all'urbanistica Pasquale Ranucci ha spiegato le motivazioni tecniche alla base della richiesta, facendo anche riferimento ad una delibera di ampliamento di destinazione d'uso, votata nel 2009. L'assessore ha spiegato che il consiglio comunale si può esprimere circa la possibilità di poter costruire al confine di spazi o strutture sportive e di culto. Senza entrare nel merito del progetto Ranucci ha chiesto al consiglio di esprimersi favorevolmente all'istanza della Parrocchia di San Vitaliano sostenuta da una petizione popolare. Successivamente sarà necessaria una concertazione con i proprietari del suolo dove è edificata l'attuale chiesetta della Madonna del Torello e la parrocchia di San Vitaliano per il progetto che si intende realizzare in futuro. Il punto è stato approvato con i voti della maggioranza mentre la minoranza ha abbandonato l'aula

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Seduta di consiglio comunale: tutti approvati i 3 punti previsti all'ordine del giorno

CasertaNews è in caricamento