Domenica, 13 Giugno 2021
Politica

Iter Puc, Melone attacca Russo: 'Responsabilita' sui ritardi'

Casagiove - "Premesso che non ha alcuna posizione pregiudiziale e che ho sempre considerato utile un confronto democratico leale e sereno tra maggioranza e minoranza per il bene del Paese, non si può non sottolineare che l'improvvisazione politica...

"Premesso che non ha alcuna posizione pregiudiziale e che ho sempre considerato utile un confronto democratico leale e sereno tra maggioranza e minoranza per il bene del Paese, non si può non sottolineare che l'improvvisazione politica ed amministrativa senza una finalità concreta è solo un modo riduttivo e limitativo di gestire la res pubblica. Questo comportamento politico, ancora una volta, è stato l'elemento caratterizzante dell'amministrazione Russo Elpidio. Infatti, in questi giorni, è pervenuto un invito di convocazione dei capigruppo riguardante il Puc da parte del Presidente del Consiglio su sollecitazione dell'assessore Terraccia Antonio.
Il nuovo assessore ing. Terraccia, che ha sostituito l'assessore Casella ha inviato una lettere ai capigruppo , che ha definito come " linee programmatiche urbanistiche". In verità è una semplice indicazione generica ed astratta di una volontà priva di qualsiasi studio economico e sociale del territorio e senza un indirizzo programmatico di sviluppo futuro riguardante il rapporto tra popolazione, territorio e servizi ed in particolare le infrastrutture, senza un coinvolgimento preventivo delle forze produttive, sociali e religiose locali. In questa lettera il nuovo assessore ing. Terraccia Antonio ha dichiarato " inefficace ed inattuabile" l'ipotesi del PUC della precedente amministrazione dopo l'approvazione del PTCP, senza , però , minimamente evidenziare che l'amministrazione Russo si è resa responsabile della non approvazione del precedente PUC, in quanto per ben 16 mesi non si è attivato a disporre gli atti consequenziali.In questo modo la città di Casagiove ha perduto l'occasione di fare delle scelte più ampie ed è costratta, adesso, ad applicare norme più restrittive del PTCP, che, sicuramente, non potranno garantire le precedenti scelte urbanistiche. Ma quello che si vuole capire se questa situazione amministrativa è stata una semplice inerzia amministrativa o una volontà ben precisa a non adottare gli atti amministrativi consequenziali, anche perché dalla lettera, inviata dall'assessore Terraccia, si manifesta la volontà di annullare il precedente PUC ( vedi l'indicazione data dall'assessore sui terreni di via Tifata) e non adeguarlo alle nuove esigenze. Questa valutazione, sicuramente, sarà fatta nelle sedi competenti.

Inoltre, si vuole ricordare all'assessore Terraccia che l'ex sito borbonico è vincolato con D.M. e che già vi sono progetti esecutivi e che la città di Casagiove ha già un piano di recupero. Questa confusione politica ed amministrativa è , inoltre, confermata dal fatto che non è stato convocato nella riunione dei capigruppo il tecnico ing. Perrotta, che ha redatto la precedente ipotesi del PUC, unico deputato per legge.
In questo modo si è cercato di evitare di fare capire che cosa sia veramente successo e quale sia la possibilità o meno di adeguare l'ipotesi del precedente PUC alle nuove norme imposte dal PTCP.L'assessore Terraccia, che conosco bene e che ha la mia stima in quanto è stato assessore della giunta Melone, dovrebbe conoscere che il suo ruolo è semplicemente quello politico".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Iter Puc, Melone attacca Russo: 'Responsabilita' sui ritardi'

CasertaNews è in caricamento