menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pd: sindaco al palo, non risponde all'interrogazione sul marciapiede

Castel Morrone - Trascorsi abbondantemente i trenta giorni previsti dalla legge e dal regolamento per la risposta del sindaco all'interrogazione presentata dal consigliere Aniello Riello in data 17 luglio 2013, sulla vicenda del marciapiede pagato...

Trascorsi abbondantemente i trenta giorni previsti dalla legge e dal regolamento per la risposta del sindaco all'interrogazione presentata dal consigliere Aniello Riello in data 17 luglio 2013, sulla vicenda del marciapiede pagato dalle cooperative e non realizzato in Via Scese Lunghe.

Nell'interrogazione, il Consigliere comunale chiede di conoscere i motivi di alcune difformità nella realizzazione delle infrastrutture primarie nell'area PEEP, in particolare la mancata realizzazione del marciapiede su via Scese Lunghe e il rispetto delle distanze dei fabbricati dai confini stradali.A oggi sono trascorsi ventiquattro giorni dalla scadenza del termine previsto dalla normativa e dal sindaco ancora nessuna risposta. Una ritardo che denota un chiaro sintomo di difficoltà a rispondere.
Pertanto invitiamo pubblicamente il Sindaco a voler rispettare sia l'art. 43 comma 3 della legge 267/2000, che gli fa obbligo di rispondere alle interrogazioni entro trenta giorni, sia il ruolo ispettivo e di controllo dei Consiglieri, producendo la risposta all'interrogazione per consentirci di darne ampia, esauriente e trasparente diffusione a tutti i cittadini.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

'AstraDay', 24 ore di vaccino per tutti a Caserta: ecco come prenotarsi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento