menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
220505_carcere_ftv

220505_carcere_ftv

Omicidio Abbate: ergastolo per Raffaele e Pietro Ligato

Santa Maria Capua Vetere - La Corte di Assise di Santa Maria Capua Vetere ha condannato all'ergastolo Raffaele e Pietro Ligato, padre e figlio, esponenti di spicco del clan camorristico Ligato-Lubrano attivo nel comune di Pignataro Maggiore...

La Corte di Assise di Santa Maria Capua Vetere ha condannato all'ergastolo Raffaele e Pietro Ligato, padre e figlio, esponenti di spicco del clan camorristico Ligato-Lubrano attivo nel comune di Pignataro Maggiore (Caserta), entrambi detenuti in regime di carcere duro. I due capiclan erano accusati di aver ucciso nel 2000 Raffaele Abbate, padre del collaboratore di giustizia Antonio Abbate; il delitto fu commesso per colpire il pentito che stava svelando i segreti della cosca casertana.
La decisione della Corte d'Assise del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere ha accolto in pieno la richiesta del pubblico ministero dott.ssa Liana Esposito premiando così i magistrati della Direzione distrettuale antimafia di Napoli e agli investigatori dell'Arma dei carabinieri.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Gomorra 5, riprese nel Casertano: fan in delirio

Attualità

Il Comune installa gli autovelox. “Troppi incidenti”

Attualità

'AstraDay', il sito dell'Asl va subito in tilt per migliaia di accessi

Attualità

La Brigata dei vaccini festeggia le 100mila dosi in 2 mesi | FOTO

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Il violento impatto poi le fiamme, bilancio pesante: morto e feriti

  • Cronaca

    Boom di guariti nel casertano in 24 ore ma ci sono 5 vittime

  • Cronaca

    Pizzo all'imprenditore, 2 arresti. "I soldi per Zagaria e 'ndrangheta"

  • Incidenti stradali

    Pasquale e Chiara tornano a casa dopo la tragedia in Toscana

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento