Politica

E Ciro Foglia il primo sfidante di Fecondo

Marcianise - L'indiscrezione data da Caffè Procope il 24 marzo scorso sulla candidatura di Ciro Foglia a capo di una coalizione che metteva insieme partiti di centrodestra e di centrosinistra alla fine si è rivelata esatta. L'avvocato civilista...

065251_ciro_foglia

L'indiscrezione data da Caffè Procope il 24 marzo scorso sulla candidatura di Ciro Foglia a capo di una coalizione che metteva insieme partiti di centrodestra e di centrosinistra alla fine si è rivelata esatta. L'avvocato civilista, infatti, guiderà una coalizione inedita che metterà per la prima volta insieme alle elezioni comunali, dopo la prima repubblica, gli ex democristiani di Squeglia e di Zinzi. Un'abbraccio che qualcuno definisce per lo meno azzardato e le critiche più feroci provengono soprattutto da alcuni esponenti ritenuti fino a ieri fedelissimi sia di Squeglia che di Zinzi. Dalla parte di Squeglia i più delusi si annoverano tra le fila della lista di giovani "Primavera Cittadina". Alcuni di loro, parlano ad alta voce di "tradimento" perché, a loro dire, il nome di Foglia era già stato stabilito almeno un mese fa e tenuto all'oscuro fino a ieri. Dalla parte dell'Udc chi minaccia addirittura di sbattere la porta è il consigliere provinciale Angelo Piccolo che ha fatto già sapere che si disimpegnerà dalla competizione elettorale del prossimo 26 e 27 maggio. Sempre dalla parte di Squeglia la posizione più eclatante sembra essere quella di Nicola Scognamiglio che aveva chiesto a Squeglia la candidatura della moglie Maria Luigia Iodice e che pare sia andato su tutte le furie quando ha visto che l'ipotesi tramontava e si riaffacciava con prepotenza l'alleanza con le truppe zinziane. Ma ecco nello specifico le liste che appoggiano la candidatura a sindaco di Ciro Foglia: "Insieme con Ciro Cambi amo Marcianise", "Prima Vera Cittadina", Udc, Psi e l'ulteriore civica "Marcianise Adesso". L'impressione, comunque, è quella di un'aggregazione che tenta in extremis di contrastare lo schieramento guidato da Filippo Fecondo che viaggia con un centrosinistra unito e che ha avuto tutto il tempo di organizzare le liste già da molto tempo. Lo stesso Fecondo ha già battuto Ciro Foglia nelle elezioni comunali del 2006.
Ancora niente di definitivo per ciò che riguarda il cartello di destra formato da Pdl, Pl, Fratelli d'Italia e Nuovo Psi che sono divisi sui nomi di Trombetta, Pezzella, De Angelis, Arecchia e Antonio Tartaglione. Su facebook, infine, i grillini fanno sapere che il nome del loro candidato sindaco sarà tenuto segreto fino alla presentazione ufficiale delle liste.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E Ciro Foglia il primo sfidante di Fecondo

CasertaNews è in caricamento