Politica

Tribunale del Riesame conferma custodia in carcere per Nicola Cosentino. Pm accusano: aveva le chiavi della Reggia di Caserta

Caserta - Il Tribunale del Riesame di Napoli ha confermato ieri la custodia in carcere per l'ex sottosegretario Nicola Cosentino, accusato di estorsione e illecita concorrenza aggravata dal metodo mafioso nell'ambito dell'inchiesta su un presunto...

121540_cosentino_forza_Campania

Il Tribunale del Riesame di Napoli ha confermato ieri la custodia in carcere per l'ex sottosegretario Nicola Cosentino, accusato di estorsione e illecita concorrenza aggravata dal metodo mafioso nell'ambito dell'inchiesta su un presunto monopolio nella distribuzione dei carburanti nel Casertano. Il provvedimento è stato depositato nel pomeriggio di ieri.

Ma a far discutere e scatenare polemiche è il fatto che dalla documentazione depositata dal pm della Dda Antonello Ardituro al Tribunale del Riesame, è emerso che l'ex sottosegretario avesse a disposizione le chiavi di un ingresso laterale della Reggia di Caserta e che queste fossero state consegnategli dal prefetto dell'epoca.
Secondo una prima ipotesi degli investigatori - ha spiegato l'avv. Montone - le chiavi servivano infatti ad accedere a locali della prefettura dove negli anni scorsi, secondo l'accusa, si sarebbe svolto un presunto incontro, alla presenza di Cosentino, organizzato allo scopo di intimidire un amministratore locale "scomodo" che non voleva sottostare alle pressioni dell'esponente politico. Il legale ha sottolineato che è stato accertato che quelle chiavi servivano invece ad aprire una porta laterale della Reggia ed erano state consegnate a Cosentino dall'allora prefetto per evitare che rimanesse rinchiuso all'interno dell'edificio quando si attardava a correre nel parco.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tribunale del Riesame conferma custodia in carcere per Nicola Cosentino. Pm accusano: aveva le chiavi della Reggia di Caserta

CasertaNews è in caricamento