menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
070618_cosentino_jogging

070618_cosentino_jogging

Le chiavi della Reggia regalate dall'ex prefetto a Cosentino: cresce l'indignazione. Oggi iniziativa Picierno davanti alla Flora

Caserta - Sta destando scalpore, incredulità e indignazione la notizia, diffusa l'altro ieri, relativa al fatto che l'ex sottosegretario Nicola Consentino, in carcere per una indagine della Dda di Napoli, avesse nelle proprie disponibilità le...

Sta destando scalpore, incredulità e indignazione la notizia, diffusa l'altro ieri, relativa al fatto che l'ex sottosegretario Nicola Consentino, in carcere per una indagine della Dda di Napoli, avesse nelle proprie disponibilità le chiavi di un cancello della Reggia che accede direttamente al Parco della Reggia. Le chiavi sono state trovate dagli investigatori, durante una perquisizione nell'abitazione di Cosentino, in un portapenne nello studio al piano terra all'interno di una busta. A consegnargliele era stato l'allora prefetto Ezio Monaco assieme a un biglietto di accompagnamento a sua firma. In realtà le chiavi sono tre con tanto di etichetta con le seguenti scritte: «Cancello lato Reggia», «Lucchetto cancello alloggio» e «Chiave cancello garage». La lettera inviata dall'ex prefetto di Caserta, Monaco, contiene un biglietto con su scritto all' «Ill.mo On. Dott. Nicola Cosentino. Affettuosamente, Ezio».
Ora si cerca di capire come mai l'ex prefetto potesse disporre a proprio piacimento di quelle chiavi e, soprattutto, perché le aveva consegnate a Cosentino. Sono in tanti a pensare che quel privilegio cela un esercizio dispotico dell'uso personale del bene pubblico, al di là del sopruso privato. All'attacco del cosiddetto sistema casertano la deputata del Partito Democratico Pina Picierno: "Cosentino usava la Reggia di Caserta come cosa sua. Il patrimonio culturale è il nostro futuro. I privilegi, l'arroganza del potere, i legami perversi con i poteri criminali, la corruzione hanno aperto le porte a pochi e lasciato gli altri fuori a lottare con la crisi". Oggi alle 12.00 in piazzetta Gramsci (davanti alla Flora) si terrà una manifestazione di indignazione. "Con noi - spiega Picierno - la chiave del futuro ce l'hanno i cittadini. L'unico privilegio che chiediamo è la vostra fiducia, per fare dell'Europa la Reggia di tutti".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento