menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
065319_renato_natale_ballaro

065319_renato_natale_ballaro

Renato Natale gia' a lavoro per la nuova giunta: forse incarico anche alla cugina di don Peppe Diana, il sacerdote trucidato dalla camorra

Casal di Principe - "La nuova giunta di Casal di Principe nascerà entro la prossima settimana e sarà rappresentativa delle tante persone competenti che mi hanno sostenuto". Il neo-sindaco, Renato Natale, emblema dell'anticamorra, è già al lavoro e...

"La nuova giunta di Casal di Principe nascerà entro la prossima settimana e sarà rappresentativa delle tante persone competenti che mi hanno sostenuto". Il neo-sindaco, Renato Natale, emblema dell'anticamorra, è già al lavoro e circolano voci sull'eventualità di un incarico anche alla cugina di don Diana, il parroco ucciso dalla camorra. "La vittoria di Natale dà grande speranza a Casal di Principe", ha commentato Emilio Diana, fratello del prete anticamorra.
Il primo pensiero di Natale dopo la vittoria è andato a don Peppe Diana, il sacerdote trucidato dalla camorra. Natale fu sindaco tra il 1993 e il 1994 proprio nel periodo in cui fu ucciso don Peppe Diana e fu costretto ad abbandonare dalla sua stessa maggioranza che gli votò contro.

Proprio nei giorni scorsi il collaboratore di giustizia Roberto Vargas ha raccontato che "tutti i politici a Casale sono collusi, tranne Renato Natale che ci ha sempre combattuto". Natale, ex Pci e Pd, è stato sostenuto da due liste civiche, "Casale Rinasce" e "Ricostruiamo", rappresentative soprattutto del centrosinistra. Sulla criminalità organizzata dice: "Nessuno di noi si illude che sia totalmente sparita, ma non ha più il potere di una volta. Possiamo andare avanti con tranquillità nel nostro percorso di riscatto e di ricostruzione".
Ieri sera Renato Natale è intervenuto durante la diretta di Ballarò: "La corruzione è un fenomeno tipico italiano. Dalle mie parti la corruzione è raccontata dalle indagini della Magistratura e dalle inchieste. La gente ha provato a ribellarsi ma non sempre ha avuto lo Stato al suo fianco".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

'AstraDay', 24 ore di vaccino per tutti a Caserta: ecco come prenotarsi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento