Lunedì, 14 Giugno 2021
Politica

Raccolti tra Baia Domizia sud e Baia Felice cinquecento quintali di immondizia in un giorno

Cellole - L'ordinanza emessa dal sindaco di Cellole, Aldo Izzo, e l'imminente affidamento della gestione del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti alla società 'Consorzio Cite' ha sortito l'effetto desiderato. In un solo giorno sono stati...

L'ordinanza emessa dal sindaco di Cellole, Aldo Izzo, e l'imminente affidamento della gestione del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti alla società 'Consorzio Cite' ha sortito l'effetto desiderato. In un solo giorno sono stati raccolti tra Baia Domizia sud e Baia Felice cinquecento quintali di immondizia. "Le due località balneari sono state liberate dai rifiuti- ha esordito il primo cittadino soddisfatto-. Questo dimostra che la decisione presa dall'amministrazione era assolutamente necessaria. Non potevamo consentire che la nostra zona continuasse ad 'accogliere' tutta quell'immondizia a discapito della salute dei cittadini e dei turisti, ma anche dell'immagine della zona". Il primo cittadino nei giorni scorsi, infatti, ha deciso di 'licenziare' il Consorzio Unico rescindendo definitivamente il contratto. "Con l'aprirsi della stagione estiva non potevamo più consentire al Consorzio di gestire in maniera così poco precisa la raccolta dei rifiuti, soprattutto per le località di Baia Domizia e Baia Felice", aveva dichiarato il sindaco. Il servizio è stato affidato in maniera diretta ma temporanea, fino a settembre, alla società privata che già espleta il servizio nella vicina Sessa Aurunca. Nell'ordinanza emessa da Izzo, infatti, si legge proprio che la mancata raccolta da parte del Consorzio Unico stava mettendo in pericolo la salute pubblica e l'ambiente. "Si rende necessario pretendere l'efficienza e l'efficacia dei servizi garantiti ai cittadini, la tutela degli operatori economici che hanno investito i loro capitali nel settore delle attività turistiche, mediante l'individuazione di una azienda specializzata nel settore in grado di assicurare il corretto espletamento del servizio integrato della gestione dei rifiuti- si legge ancora nell'ordinanza-. La situazione di emergenza permane ormai da settimane, legata alla mancata raccolta di rifiuti solidi urbani di ogni tipologia su tutto il territorio comunale e con particolare riguardo alle località turistiche di Baia Domizia e Baia Felice. Ciò ha determinato un evidente stato di abbandono con cumuli di rifiuti sparsi sull'intero territorio causa grave pregiudizio per la salute pubblica nonché al decoro urbano lesivo dell'immagine e della reputazione dell'intero litorale domizio con evidenti ed inevitabili ripercussioni negative sull'economia turistica locale già fortemente penalizzata".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raccolti tra Baia Domizia sud e Baia Felice cinquecento quintali di immondizia in un giorno

CasertaNews è in caricamento