Politica

Giovanni Russo replica all'assessore Terraccia sulla questione PUC

Casagiove - "Se è vero, come afferma l'ass. terraccia, che la critica è il sale della democrazia, sfugge alla mia comprensione la motivazione per la quale le critiche da me sollevate non devono essere accolte secondo il principio da lui invocato e...

"Se è vero, come afferma l'ass. terraccia, che la critica è il sale della democrazia, sfugge alla mia comprensione la motivazione per la quale le critiche da me sollevate non devono essere accolte secondo il principio da lui invocato e cioè rivolte esclusivamente a stimolare costantemente il confronto con la minoranza sui temi importanti per la nostra città.Evidentemente non ha compreso fino in fondo il senso universale del principio da lui invocato.La stoccatina, come afferma l'ass. terraccia, rivolta nei miei confronti, appare pretestuosa, sterile e soprattutto ridondante, richiamando, tra l'altro, ripetutamente lo stesso argomento, per il quale ha attirato in maniera superficiale ed immatura, le speculazioni politiche di alcuni, tra cui quelle dell'attuale ass. terraccia, appunto.Al contrario, quel documento approvato dalla precedente amministrazione, con valore ricognitivo sullo stato della stesura del PUC, doveva garantire una traccia forte di lavoro sulla pianificazione comunale che l'attuale amministrazione, con i dovuti aggiornamenti, avrebbe dovuto portarlo a compimento in tempi brevissimi, visto che era imminente l'approvazione del piano provinciale di coordinamento.Infatti, coscienti di tale iter di approvazione, la precedente giunta comunale aveva presentato le osservazioni al piano provinciale, in parte accolte, che avrebbero dovuto salvaguardare la pianificazione locale con il nuovo strumento urbanistico del PUC.Ma questa lettura dei fatti sfugge, o meglio, vuole non essere accolta in alcun modo dall'attuale amministrazione.
Quindi, in altri termini, appare evidente l'atteggiamento presuntuoso dell'ass. terraccia che dovrebbe accettare, visto il ruolo che ricopre, la dialettica politica anche quando essa appare in disaccordo con l'operato del suo mandato, così come ha accettato di buon grado la piena collaborazione da parte mia nelle adunanze della commissione consiliare urbanistica, afferente alla sua delega di assessore.Ritornando proprio all'operato del suo mandato lo invito, sempre con spirito di critica costruttiva e stimolante, a concentrarsi solo ed esclusivamente sul ruolo politico che gli è stato assegnato, limitandosi a consegnare alla struttura amministrativa afferente alla sua delega di assessore all'urbanistica e ai lavori pubblici, gli indirizzi programmatici necessari ed urgenti per giungere pronti al traguardo della scadenza di adozione del PUC.Diversamente, ancora una volta, come già accaduto nei precedenti eventi che hanno caratterizzato e che caratterizzano l'operato di questa amministrazione, saremo indietro con la storia."

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovanni Russo replica all'assessore Terraccia sulla questione PUC

CasertaNews è in caricamento