menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
061305_fratelliditalia

061305_fratelliditalia

Delegazione da Caserta a Roma per partecipare alla 'staffetta per l'Italia'

Caserta - Folta delegazione da Caserta a Roma per partecipare alla "staffetta per l'Italia " , iniziativa indetta dalla direzione nazionale di Fratelli d'Italia che non é voluta essere un semplice corteo, ne' un presidio statico ma una...

Folta delegazione da Caserta a Roma per partecipare alla "staffetta per l'Italia " , iniziativa indetta dalla direzione nazionale di Fratelli d'Italia che non é voluta essere un semplice corteo, ne' un presidio statico ma una manifestazione itinerante inedita e originale, partita da piazza Indipendenza e sviluppatasi in un percorso a tappe, toccando in alcuni luoghi simbolo della Capitale: il Ministero dell'Economia, la sede della Banca d'Italia, l'Ambasciata indiana, il Quirinale". L'obiettivo di Fratelli d'Italia è rilanciare le proposte che il movimento considera indispensabili per vincere le sfide che attendono il Paese: uscire dalla crisi, rimettere le scelte sul futuro nelle mani del popolo italiano e riconquistare credibilità internazionale. Tra queste sono ritenute necessarie la restituzione dell'Imu, l'impignorabilità della prima casa, l'introduzione nella Costituzione italiana di un tetto della tassazione al 40% nel rapporto tra entrate tributarie e prodotto interno lordo, la divisione tra banche d'affari e banche commerciali, una nuova legge elettorale, l'elezione diretta del presidente della Repubblica e la giurisdizione italiana per i due marò, Salvatore Girone e Massimiliano Latorre.A guidare la delegazione di Terra di lavoro è stato Gimmi Cangiano, portavoce provinciale del partito, soddisfatto di essere stato alla testa di un gruppo numeroso, accompagnato da diversi dirigenti e amministratori locali del partito, tra cui: Elena Severino, Antonio Ucciero, Rolando di Martino, Tammaro Iovine, Francesco Corvino, Jerry Picone, Raffaele Caterino, Emilio Schiavone e tanti altri militanti provenienti da tutta la provincia. Sfilando per le strade della capitale, i ragazzi hanno esposto anche uno striscione che recitava "Casal di Principe non è terra di Gomorra", slogan della campagna di sensibilizzazione portata avanti da tutto il gruppo provinciale di FdI. Gesto che ha trovato il plauso di Giorgia Meloni ,Guido Crosetto e di Edmondo Cirielli.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

'AstraDay', il sito dell'Asl va subito in tilt per migliaia di accessi

Attualità

AstraDay, prenotazioni ‘accavallate’: l’Asl cambia gli orari

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento