Politica

Cambio al vertice della Squadra Mobile casertana: arriva Tocco

Caserta - Cambio al vertice della Squadra Mobile di Caserta. Dal 1 febbraio prossimo il vicequestore Angelo Morabito lascerà l'incarico di dirigente in Terra di lavoro per assumere la responsabilità del commissariato di Gioia Tauro (Reggio...

053809_alessandro_tocco

Cambio al vertice della Squadra Mobile di Caserta. Dal 1 febbraio prossimo il vicequestore Angelo Morabito lascerà l'incarico di dirigente in Terra di lavoro per assumere la responsabilità del commissariato di Gioia Tauro (Reggio Calabria). Al posto del superpoliziotto Morabito arriva il vicequestore Alessandro Tocco che ha guidato per anni la sezione distaccata della Squadra mobile di Casale di Principe con risultati straordinari.
Il vicequestore Morabito ha sempre operato in uffici di frontiera: a Nuoro come funzionario della Squadra mobile, poi in qualita' di dirigente di un commissariato nel nuorese, poi a capo delle volanti della questura di Crotone. Presso la Questura di Crotone dal 2008 al 2010 ha ricoperto anche l'incarico di funzionario alla sicurezza ead-primo sostituto capo della segreteria di sicurezza. Per oltre due anni e mezzo ha diretto la Squadra mobile casertana gestendo in prima persona l'emergenza criminale rappresentata dal clan dei casalesi e applicando il cosiddetto "modello caserta". Da lui sono state dirette decine di inchieste contro la cosca di Casal di Principe. Precendemente aveva svolto un ruolo analogo contro le cosche della 'ndrangheta del crotonese. Oltre a Iovine e Zagaria, sotto la guida di Morabito la Mobile casertana ha arrestato tra gli altri anche Mario Caterino, anche lui inserito nell'elenco dei 30 latitanti piu' pericolosi inseriti nell'elenco del ministero dell'Interno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cambio al vertice della Squadra Mobile casertana: arriva Tocco

CasertaNews è in caricamento