Balbuzie: Ciro 14 anni e come gli è cambiata la vita

Per colpa della balbuzie Ciro non telefonava, mandava solo messaggi. Non citofonava. E al ristorante chiedeva all'amico di ordinare per lui.

Oggi Ciro ha 14 anni e a Caserta può dire di aver già vinto una grande sfida personale. Ha superato la balbuzie grazie al percorso di riabilitazione basato sul metodo MRM-S (Muscarà Rehabilitation Method for Stuttering), e la mamma, Francesca, ci racconta la sua storia, affinchè possa essere di aiuto a tante altre persone che vivono le difficoltà di questo disturbo.

«Ciro ha iniziato a balbettare a 3 anni. In realtà, lui ha iniziato a parlare molto tardi quindi io mi sono resa conto tardi che lui balbettasse. Le persone che avevamo intorno cominciavano a mettermi in guardia, a chiedermi se non avessi notato che Ciro si bloccava. Nonostante io sia una persona molto tranquilla, iniziai un po’ a preoccuparmi».

Così, i genitori di Ciro iniziano a consultare vari specialisti.

«Il primo – racconta - consigliò un percorso terapeutico a me e mio marito perché dicevano che la balbuzie del bambino dipendeva da me, da come lo trattavo. Dopo circa un anno però, Ciro non migliorava molto, quindi consultammo un altro specialista».

Nonostante la balbuzie, Ciro non aveva grossi problemi a scuola. Riusciva a gestire bene le situazioni: la scuola elementare e l’inizio della scuola media non sono un problema.

Il problema si acuisce

Poi però Ciro inizia a bloccarsi. «Mi diceva: “mamma mi blocco, non riesco a parlare”. Quando sono andata a scuola a parlare con i professori, mi dissero che Ciro si bloccava spesso. Rimasero tutti meravigliati perché non si erano mai resi conto di niente. Una cosa che mi dicevano però, era che nonostante si bloccasse ogni volta lui continuava ad alzare la mano, voleva sempre rispondere ed era sempre partecipe nonostante il problema. A quel punto è stata dura accettarlo perché era diventato grande, si pensava all’adolescenza, alla scuola superiore».

Francesca, allora, ricomincia la sua ricerca. E trova Vivavoce, il centro medico specializzato in particolare nella riabilitazione della balbuzie. La sede principale di Vivavoce è a Milano, ma il centro propone il percorso di cura della balbuzie anche in altre città italiane, tra cui la città di Caserta.

«A Caserta, durante il colloquio, Ciro è stato sommerso dalle domande – prosegue Francesca. Aveva tante difficoltà a rispondere. In quel momento io e mio marito abbiamo capito che il problema c’era ed era serio. Penso che avremmo fatto qualsiasi cosa per raggiungere l’obiettivo. Poi Ciro si è voltato e me lo ha chiesto, mi ha detto “Mamma voglio fare questo corso”».

Nei mesi successivi

Dopo il colloquio individuale e gratuito, Ciro inizia il suo percorso di riabilitazione con un corso intensivo di 5 giorni svolto con il supporto di una équipe di Logopedisti, Psicologi e Fisioterapisti. Nei sei mesi successivi, seguono sessioni di riabilitazione in sede e a distanza, grazie ai mezzi digitali che permettono a ciascun paziente di avere un supporto quotidiano da parte del professionista di riferimento.

Attraverso questo percorso, Francesca comprende ancora più a fondo la fatica di suo figlio. «Ho scoperto che Ciro al ristorante non ordinava quello che voleva, il suo migliore amico ordinava al suo posto. Mi sono resa conto che Ciro non telefonava, ma mandava solo messaggi, non citofonava. Ho capito tutti i suoi disagi, che io non vedevo perché lui sapeva nasconderli. Noi genitori non ci eravamo resi conto del problema, perché lui riusciva a mascherare bene».

Il metodo MRM-S

Ciro-percorso riabilitazione-2

Il percorso riabilitativo che ha seguito Ciro, presso Vivavoce, è basato sul metodo MRM-S (Muscarà Rehabilitation Method for Stuttering), oggi dimostrato scientificamente. L’obiettivo del metodo MRM-S è quello di riprendere il controllo della propria voce, agendo, non direttamente sulla modifica dei suoni, ma innanzi tutto sulla motricità della persona a 360°. L’oggetto del lavoro in Vivavoce sono i movimenti naturali che la persona fa quando parla: si lavora sulla voce naturale, senza ricorrere all’allungamenti dei suoni o all’iperarticolazione. La sfida è quella di riuscire a controllare il proprio corpo anche sotto stress. Una volta ripresa la padronanza dei propri movimenti, e di conseguenza della propria voce, si lavora per ottenere questo controllo, allenandosi ad affrontare e superare sia le situazioni quotidiane, sia quelle più stressanti, che chi balbetta tende di solito ad evitare (ad esempio ordinare un caffè al bar, fare una telefonata, sostenere un colloquio di lavoro o un’interrogazione).

«Dopo due giorni dalla fine del corso ci fermammo a mangiare un panino e lui ordinò in maniera spedita Era contentissimo…e io felicissima!» conclude Francesca.

«Oggi Ciro dice che gli è cambiata la vita. E io ho visto come gli è cambiata la vita. È sempre stato bravo a scuola, ha sempre avuto voti eccellenti. Ma adesso ha quella sicurezza che prima gli mancava».

La storia di Ciro

I prossimi appuntamenti a Caserta

Il Percorso riabilitativo che propone Vivavoce Institute, fatto da Ciro, si articola in tre fasi: Colloquio individuale gratuito, Corso Intensivo, Lavoro di Riabilitazione post corso.

Dal 2012 Vivavoce, il centro specializzato nella cura dei disturbi e delle difficoltà legati alla voce, al linguaggio, alla comunicazione e alla sfera psicologica ed emotivo-comportamentale, si impegna in particolare nella cura della balbuzie, attraverso il metodo MRM-S (Muscarà Rehabilitation Method for Stuttering), dimostrato scientificamente, e svolto da un’équipe multidisciplinare di professionisti (psicologi, logopedisti, fisioterapisti)

Il Percorso si basa su un approccio alla persona nella sua interezza, che tiene in considerazione tutti gli aspetti condizionati dalla balbuzie: da quelli motori, a quelli linguistici, a quelli psicologico-comportamentali.

Prossimi appuntamenti Vivavoce a Caserta:

È possibile fissare un colloquio individuale gratuito e senza impegno, contattando la segreteria centrale.

Contatti

Tel: 02 36692464

Cell: 334 7288188

https://vivavoceinstitute.com/

In Evidenza

I più letti della settimana

  • Il contagio dilaga nel casertano: 4 morti e 576 nuovi casi. Positivo un tampone su 3

  • Coprifuoco in Campania, De Luca firma l'ordinanza. Tutti a casa dopo le 23 per 20 giorni

  • Zona rossa, nuova ordinanza del sindaco: "Vietato circolare in auto ed a piedi nella zona urbana"

  • De Luca firma un'altra ordinanza dopo il DPCM di Conte: aperti solo nido e asili, Elementari e Medie con la Dad

  • Troppi contagi: "Marcianise sarà dichiarata zona rossa"

  • Caserta piange altre 4 vittime ricoverate col coronavirus. Balzo dei contagi: altri 430 positivi

Torna su
CasertaNews è in caricamento