Strisce blu, individuati 55 nuovi stalli a pagamento

Mini rivoluzione dei posti auto approvata dalla giunta

La mini rivoluzione sulle strisce blu

Una mini rivoluzione delle strisce blu a Caserta. La giunta comunale ha approvato l'installazione di 24 posti a pagamento a raso in più rispetto a quelle attuali. 

L'esecutivo del sindaco Carlo Marino di fatto ha ripianato il taglio di 74 stalli attuato già durante il periodo di gestione attuale della Tmp con i parcheggi che erano passati da 2385 a 2311. La giunta ha disposto l'istituzione di 25 posti in fascia A (18 in via Roma e 7 in via De Martino) e 30 posti in fascia B in via Ferrarecce. In via De Martino e via Ferrarecce sono stati istituiti anche posti auto riservati ai residenti (10 per ciascuna strada).

Sono stati invece revocati 11 posti blu in corso Trieste, nel tratto tra piazza Gramsci e piazza Dante, e 20 posti in via SS. Nome di Maria. Al momento dunque gli stalli in fascia A sono stati ripianati totalmente (572 in città) mentre quelli in fascia B risulta ancora un "buco" da 50 stalli (1763 invece di 1813).  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nel casertano 329 contagi e 4 vittime del virus. Aumenta tasso positività

  • Poliziotti accerchiati durante controlli anti Covid: sputi ed aggressione

  • Marito e moglie positivi se ne vanno in giro per strada

  • Nel casertano nuova impennata delle vittime del Covid: 15 in 24 ore

  • Morti 8 pazienti col Covid. I positivi scendono sotto quota 7mila

  • Mille “furgoni lumaca” in autostrada contro le chiusure

Torna su
CasertaNews è in caricamento