Mercoledì, 29 Settembre 2021
Notizie Marcianise

Strade chiuse per mappare il sottosuolo: ecco l'ordinanza

Saranno ispezionati i tombini coperti e i sottoservizi di via Martin Luter King, viale Kennedy, viale Gandhi, viale Evangelista, via Santella e via Leonardo Da Vinci

Programmata la georeferenziazione di tutte le strade interessate dal progetto di riqualificazione dei ‘Grandi assi’ a Marcianise. Saranno ispezionati i tombini coperti e i sottoservizi di via Martin Luter King, viale Kennedy, viale Gandhi, viale Evangelista, via Santella e via Leonardo Da Vinci. La società incaricata procederà ad effettuare una radiografia del sottosuolo per rilevare eventuali perdite e danneggiamenti della rete idrica per evitare poi interventi successivi al rifacimento del manto stradale.

Per il corretto svolgimento dei lavori è stato predisposto il divieto di transito temporaneo delle arterie viarie comprese nel piano di riqualificazione, ad esclusione dei residenti, e il divieto di sosta su entrambi i lati, secondo il calendario dei lavori redatto dall’ufficio tecnico comunale. Le operazioni inizieranno venerdì 10 settembre alle ore 7 e interesseranno il tratto che comprende via Martin Luter King e viale Kennedy fino alla rotatoria di via San Giuliano e via Leonardo Da Vinci dalla rotatoria di via San Giuliano fino all’incrocio con via XXIV Maggio. Riprenderanno lunedì 13 settembre sempre alle ore 7 proseguendo su viale Kennedy dalla rotonda di via San Giuliano fino alla rotonda di viale della Vittoria e su viale Gandhi dalla rotonda di viale della Vittoria alla rotonda di via Gemma.

Martedì 14 settembre alle 7 i tecnici si sposteranno in via Evangelista e via Santella sino al ponte. I divieti imposti nell’ordinanza per i tre giorni delle ispezioni si potranno protrarre sino a tarda serata per il completamento dei rilievi. “Con sofisticati strumenti riusciremo ad avere una radiografia del sottosuolo – ha affermato l’assessore alla Manutenzione Francesco Tartaglione – che ci consentirà di sapere le reali condizioni della rete idrica nel tratto di strada che rientra nel progetto dei grandi assi. Un metodo moderno e diverso per realizzare in maniera risolutiva e senza sorprese questo grande intervento di riqualificazione. Siamo soddisfatti di portare a casa nel primo anno di amministrazione un risultato così significativo. Eseguiremo il rifacimento di ben cinque chilometri di strade insieme a tante altre arterie che sono già attualmente oggetto di interventi”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strade chiuse per mappare il sottosuolo: ecco l'ordinanza

CasertaNews è in caricamento