Notizie

"Un servizio navetta per raggiungere lo snodo ferroviario Vairano-Caianello"

La richiesta della Comunità Montana del Matese alla Regione Campania

(foto di repertorio)

Con un documento a firma del presidente della Comunità Montana del Matese, Francesco Imperadore, è stata inoltrata, a tutti gli organi di competenza della Regione Campania, una richiesta di servizio navetta per coprire gran parte delle esigenze di lavoratori e studenti sulla dorsale ferroviaria di Caianello, diretti verso Napoli, Cassino, Roma, Benevento, sgravando le famiglie dai costi di alloggio in tali sedi e/o dai costi di trasporto con mezzi privati.

“Negli ultimi anni - si legge nella nota - i trasporti su rotaie e su gomma nell’area matesina hanno subìto un rilevante ridimensionamento e depotenziamento. Difatti, sono numerosissime le segnalazioni relative ai disservizi che attengono ai trasporti su ferro e su gomma in tale area, oggetto di sostanziali riduzioni in termini di tratte e di corse, pregiudicando la mobilità, mediante trasporto pubblico, di centinaia di utenti (in gran parte, lavoratori pendolari e studenti) per il raggiungimento dello snodo ferroviario strategico di Vairano-Caianello. La legge regionale 28 marzo 2002, n. 3 “Riforma del Trasporto Pubblico Locale e Sistemi di Mobilità della Regione Campania” disciplina il sistema di trasporto pubblico locale e i sistemi di mobilità, riconoscendo in capo alla Regione le funzioni e i compiti di programmazione e vigilanza, nonché funzioni amministrative in materia di reti, infrastrutture e servizi ferroviari regionali e locali; reti, impianti e servizi autofilotranviari e non convenzionali; reti, impianti e servizi marittimi. Ai sensi dell’articolo 22 di tale legge regionale sono stati affidati all’AcAMIR, tra l’altro, le funzioni di supporto alla Regione nella gestione del processo di pianificazione dei servizi per la mobilità e di progettazione e programmazione del servizi minimi e aggiuntivi, integrati fra loro e con la mobilità privata. Al fine di agevolare il collegamento al menzionato snodo ferroviario, sarebbe necessario, quindi, istituire, anche in raccordo con AcAMIR ed EAV, una navetta di trasporto su gomma, disciplinata in coincidenza con gli orari ferroviari, con partenza da Gioia Sannitica ed arrivo a Vairano-Caianello (e ritorno), via Piedimonte Matese, Alife e Pietravairano, per un tempo di percorrenza di circa 40 minuti. La soluzione si rivela essenziale, soprattutto, nelle more dell’attivazione dei cinque nuovi treni acquistati da EAV per la linea Napoli-Piedimonte Matese”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Un servizio navetta per raggiungere lo snodo ferroviario Vairano-Caianello"

CasertaNews è in caricamento