La furia di Burian: vento record e temperature sotto zero

I dati delle stazioni meteo del casertano: raffiche fino a 115 all'ora

Il vento ha provocato enormi danni

E' nel casertano, e precisamente a Pignataro Maggiore, la città in cui le raffiche di vento che hanno messo in ginocchio la provincia di Caserta sono state più violente. Una forza d'urto superiore al resto dell'intera Campania. C'è anche questo nella drammatica giornata vissuta nel casertano a causa dell'ondata di maltempo con le temperature che stanno scendendo a picco anche sotto zero.

E' quanto emerge dall'analisi delle stazioni meteo disseminate lungo il territorio. Partiamo dal vento. A Pignataro Maggiore si è registrata la raffica "record" con il vento che ha toccato il picco dei 62 nodi (circa 115 km orari). Sempre in provincia di Caserta ad Arienzo il vento ha toccato la velocità di 48 nodi (circa 88 km orari) mentre la stazione meteo installata ai Salesiani di Caserta ha registrato una raffica di 46 nodi (85 km orari). 

Intanto le temperature in serata sono repentinamente scese. Ad Alife la colonnina di mercurio è scesa poso sotto agli 0 gradi. Temperature tra 0 e 2 gradi si registrano a Caiazzo, Teano, Pietramelara e Pignataro Maggiore. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il terno al Lotto per l'addio a Maradona

  • Va in ospedale per una colica renale ma finisce in tragedia: muore 40enne

  • Lotta ai furbetti senza assicurazione e collaudo, ecco 4 telecamere | FOTO

  • Scoperti i furbetti del cartellino all’Asl, sospesi 13 dipendenti

  • Imprenditore casertano ubriaco alla guida uccide 37enne

  • Il casertano piange 24 vittime: un morto all'ora per Covid in una sola giornata

Torna su
CasertaNews è in caricamento