menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Arriva il caldo africano: temperature fino ai 35 gradi

Ecco alcuni consigli utili per affrontare il primo 'sole forte'

Alzi la mano chi in questo ultimo periodo non si è lamentato della pioggia, del freddo e di questa estate che non arrivava mai. Ora la mano potete abbassarla, anche perché rischiereste di bruciarla ai raggi del sole. Battute a parte, il gran caldo sta arrivando. Le temperature sono previste in rialzo in tutto il centro sud ed in provincia di Caserta, il prossimo weekend, la colonnina di mercurio potrebbe toccare anche i 35 gradi. Ma oltre a raccontarvi dell’ormai famoso Anticiclone delle Azzorre che lascerà il posto all’ancor più caldo Anticiclone Africano, vi forniremo dei piccoli consigli su come affrontare questo atteso, ma comunque repentino, sbalzo termico. In attesa dei classici suggerimenti dei tg nazionali, ecco qui una sintesi di quelli rigorosamente acquisiti dal portale del Ministero della Salute.

Uscire di casa nelle ore meno calde della giornata

Evitare di uscire di casa nelle ore più calde, cioè dalle 11 alle 18. In questa fascia oraria è sconsigliato, a bambini molto piccoli, anziani, persone non autosufficienti o persone convalescenti, l’accesso alle aree particolarmente trafficate, ma anche ai parchi e alle aree verdi dei grandi centri urbani dove va a concentrarsi l’ozono prodotto dai gas di scarico delle automobili e dall’industria.

Indossare un abbigliamento leggero e comodo

Sia in casa che all’aperto, indossare indumenti leggeri, non aderenti, di cotone o lino. Fuori di casa, è anche utile proteggere la testa dal sole diretto con un cappello leggero di colore chiaro e gli occhi con occhiali da sole. È importante proteggere la pelle dalle scottature con creme solari ad alto fattore protettivo.

Adottare alcune precauzioni se si esce in macchina

Non lasciare mai persone o animali, anche se per poco tempo, nella macchina parcheggiata al sole.  Se si entra in un’autovettura che è rimasta parcheggiata al sole, per prima cosa aprire gli sportelli per ventilare l’abitacolo e poi, iniziare il viaggio con i finestrini aperti o utilizzare il sistema di climatizzazione dell’auto per abbassare la temperatura interna.

Rinfrescare l’ambiente domestico e di lavoro

I principali strumenti per il controllo della temperatura sono le schermature, l’isolamento termico e il condizionamento dell’aria. Per i climatizzatori, occorre utilizzare alcune precauzioni. Oltre a una regolare manutenzione dei filtri, si raccomanda di evitare di regolare la temperatura a valori troppo bassi rispetto alla temperatura esterna. La temperatura ideale nell’ambiente domestico per il benessere fisiologico è di 24-26°C.

Bere molti liquidi, mangiare molta frutta e verdura, non bere alcolici

Bere almeno 2 litri di acqua al giorno e mangiare molta frutta fresca, come agrumi, fragole, meloni (che contengono fino al 90% di acqua) e verdure colorate, ricche di sostanze antiossidanti (peperoni, pomodori, carote, lattughe), che proteggono dai danni correlati all’ozono, che raggiunge le concentrazioni più elevate proprio nelle ore più calde della giornata.

Fare pasti leggeri ed attenzione alla conservazione degli alimenti

Evitare i pasti pesanti e abbondanti, preferendo quattro, cinque piccoli pasti durante la giornata, ricchi soprattutto di verdura e frutta fresca

Usare il potere rinfrescante dell’acqua

Fare docce e bagni tiepidi, bagnarsi il viso e le braccia con acqua fresca riduce la temperatura del corpo. Tuttavia, fare una doccia fredda subito dopo il rientro da ambienti molto caldi è potenzialmente pericoloso per anziani e bambini e quindi è un’abitudine da evitare.

L’opuscolo completo del Ministero della Salute è consultabile qui: https://www.salute.gov.it/imgs/C_17_opuscoliPoster_56_allegato.pdf

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Quaterna da sballo ad Aversa: vinti 120mila euro

Attualità

Il Tar annulla l'ordinanza di De Luca sulla chiusura delle scuole

Attualità

Maestra positiva al Covid: chiusa la scuola

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento