Caldo e afa: nel casertano temperatura percepita arriva a 54 gradi. Lucifero andrà avanti per altri 8 giorni

Grazzanise - Spetta ad un comune del casertano il primato per il nuovo record del caldo sull'Italia. A Grazzanise, la temperatura percepita ha raggiunto i 54 gradi, a fronte dei 34 reali, per effetto dell'umidità. Roventi anche Ferrara (50 gradi...

siccità

Spetta ad un comune del casertano il primato per il nuovo record del caldo sull'Italia. A Grazzanise, la temperatura percepita ha raggiunto i 54 gradi, a fronte dei 34 reali, per effetto dell'umidità. Roventi anche Ferrara (50 gradi avvertiti, ma 40 gli effettivi), Marina di Ginosa in Puglia (49 a fronte dei 36 reali) e Guidonia in Lazio (48 rispetto a 40). Diverse le località in cui il termometro "virtuale" ha raggiunto i 47 gradi: Forlì, Rimini,Latina e Capo Carbonara (Sardegna).

A Caserta oggi bel tempo con sole splendente per l'intera giornata, non sono previste piogge. Durante la giornata di oggi la temperatura massima registrata sarà di 38.5°C, la minima di 23°C, lo zero termico si attesterà a 4455 m. I venti saranno al mattino assenti o deboli e proverranno da direzione variabile, al pomeriggio deboli e proverranno da Sudovest. Allerte meteo previste: afa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il bollino rosso del Ministero della Salute, che indica le città dove i soggetti più deboli (anziani, bambini, cardiopatici) devono stare al riparo nelle ore più calde, si estende a 26 città, tutte le maggiori del paese salvo Genova. Col caldo soffocante arriva anche l'allarme ozono (CO3). In Piemonte, Toscana, Lombardia, Alto Adige e Marche, le Arpa segnalano numerosi sforamenti della soglia di attenzione di 180 microgrammi per metro cubo, quella che mette a rischio i soggetti deboli per tosse, mal di testa ed edema polmonare. Ma nelle province di Milano, Monza, Como e Lecco è stata superata anche la soglia di allarme di 240 microgrammi, quella pericolosa per tutta la popolazione.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento