menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Caldo record, protezione civile allopera, un runner si sente male

San Nicola la Strada - Un'ondata di calore ha colpito anche San Nicola La Strada. Temperature sui 41gradi, temperature veramente africane. Il sole di questi due ultimi giorni ha fatto salire le temperature a livellirecord. Gravi disagi sono stati...

Un'ondata di calore ha colpito anche San Nicola La Strada. Temperature sui 41gradi, temperature veramente africane. Il sole di questi due ultimi giorni ha fatto salire le temperature a livellirecord. Gravi disagi sono stati registrati anche in città con temperature percepite, a causa dell'umidità, oltre i 41gradi. A soffrire sono stati soprattutto i i bambini e gli anziani con problemi di carattere respiratorio. Secondo ilbollettino della Protezione civile, sono strette nella morsa del caldo anche molte città meridionali come Napoli,Palermo e Campobasso. In queste città le condizioni meteorologiche sono da "bollino rosso" (livello 3), ovverotali da richiedere interventi di prevenzione per la popolazione a rischio. Per i meteorologi si è in presenza di uncontesto di "grande disagio" in cui sono probabili crampi e senso di spossatezza da calore. Diversi gli anzianiche hanno avuto bisogno di ricorrere al medico di famiglia che, nella maggioranza dei casi, ha consigliato loro dibere molto e di non uscire di casa. Stato di allerta, dunque, anche a San Nicola per i possibili effetti delle elevatetemperature sulle condizioni fisiche delle persone più fragili e per l'attivazione di interventi di prevenzione. Incittà, il consigliere comunale Domenico Russo, con delega alla Protezione civile comunale ha messo in allertai suoi volontari. Gruppi di personale, coordinati da Ciro De Maio, girano per la città alla ricerca di eventualicittadini bisognevoli di aiuto. Un signore che stava facendo jogging intorno alle ore 18.00, si è bruscamentefermato alle fontanine della Rotonda perché si è sentito male. Qualcuno ha avvertito la centrale della Protezionecivile ed al loro arrivo, l'uomo ed ha chiesto di poter essere accompagnato a casa perché non più in grado diriprendere la corsa. Con queste temperature così alte, fare attività fisica può essere fatale. Si consiglia di evitare difare attività dalle ore 10.00 alle ore 20.00.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bambina positiva, in quarantena compagni e 6 insegnanti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento