menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Maltempo: ancora temporali e venti forti al centro-sud e sulle isole

Napoli - Il maltempo che negli ultimi giorni ha interessato buona parte dell'Italia insisterà ancora sulle regioni centro-meridionali e sulla Sicilia. Venti forti fino a domani, sabato 24 ottobre, sulle regioni dell'Appennino centrale e al sud...

Il maltempo che negli ultimi giorni ha interessato buona parte dell'Italia insisterà ancora sulle regioni centro-meridionali e sulla Sicilia.
Venti forti fino a domani, sabato 24 ottobre, sulle regioni dell'Appennino centrale e al sud, in particolare su Sardegna e Sicilia, mentre i temporali continueranno ad interessare l'Italia centro-meridionale fino a domenica per il persistere della fase di instabilità causata dallo stazionamento di una perturbazione di origine atlantica sul nostro Paese.
Sulla base dei modelli disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un ulteriore avviso di avverse condizioni meteorologiche che estende la validità di quelli diffusi nei giorni scorsi.

In particolare dal pomeriggio di oggi si prevede la persistenza di precipitazioni sparse, anche a carattere di rovescio o temporale di forte intensità sulle regioni del medio e basso versante adriatico e su tutto il meridione, Sicilia compresa. I fenomeni potranno essere accompagnati da attività elettrica e forti raffiche di vento con associate mareggiate lungo le coste esposte.
Il Dipartimento della Protezione civile continuerà a seguire l'evolversi della situazione in contatto con le Prefetture, le Regioni e le locali strutture di protezione civile.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La Domiziana invasa da un'imbarcazione di 24 metri | FOTO

Attualità

Docente della scuola elementare positiva al coronavirus

Attualità

Una alunna positiva al coronavirus: tornano in Dad due classi

Attualità

Insegnante della scuola media positiva al coronavirus

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CasertaNews è in caricamento