rotate-mobile
Martedì, 27 Febbraio 2024
mobilità

Ztl e freddo: il cuore della Movida diventa un deserto

Affari al palo dopo l'abbassamento delle temperature. Esercenti infuriati

E' già deserto. La ztl di via Gasparri inizia a provocare i primi effetti all'arrivo del primo freddo, come quello davvero pungente di questi giorni.

Già nei mesi scorsi gli esercenti del cuore del capoluogo avevano espresso le proprie perplessità sul dispositivo, con il timore che con l'arrivo dell'inverno le interdizioni al traffico veicolare avrebbero causato una riduzione della presenza in strada di clienti, costretti a lasciare le auto più o meno a distanza.

Timori che hanno trovato conferma nel corso degli ultimi weekend in cui le colonnine di mercurio hanno registrato un sostanziale abbassamento delle temperature. Basta fare una passeggiata per il centro storico e parlare con i commercianti per comprendere le loro preoccupazioni, con molti gestori che stanno valutando l'idea addirittura di vendere i locali visti gli affari praticamente fermi al palo di queste settimane.

Insomma c'è il concreto rischio che la Movida, che al netto di altre criticità di gestione comunque rappresenta una fetta "sana" dell'economia del capoluogo, possa d'improvviso spegnersi; che le strade fino a qualche tempo fa "chiassose" possano trasformarsi in un assordante silenzio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ztl e freddo: il cuore della Movida diventa un deserto

CasertaNews è in caricamento