Mercoledì, 27 Ottobre 2021
mobilità

I bambini del Piedibus chiedono al Comune le strisce pedonali

Palazzo Castropignano traccia gli attraversamenti nel quartiere Acquaviva e a corso Giannone

I bambini del Piedibus segnalano all'Amministrazione i problemi lungo i percorsi e Palazzo Castropignano corre ai ripari. Palazzo Castropignano disegna la nuova segnaletica orizzontale nel quartiere Acquaviva ed in una parte di corso Giannone.

Tra le strade interessate ci sono viale Kennedy, via Ragazzi del 99, via Salvatore Commaia, via Montale, viale Lincoln ll tratto. Sono ben 3 gli attraversamenti pedonali che sono stati istallati ex novo grazie alle segnalazioni del Piedibus: via Vivaldi, via Garigliano e corso Giannone, di fronte alla scuola media Giannone.

"Ciò è stato possibile grazie ad una sinergia avviata dallo scorso anno con la Polizia Municipale e il Settore Istruzione, Mobilità, Lavori Pubblici dell’Amministrazione Comunale - rivelano i volontari del Piedibus - Al Comandante De Simone abbiamo segnalato inoltre la necessità di avere alcuni vigili lungo corso Giannone, di fronte la scuola media, ed in via Assunta (frazione S. Benedetto): in questi punti, il comportamento degli automobilisti rende molto pericoloso il transito dei pedoni. Lungo via Tanucci, abbiamo proposto l’istallazione di paletti dissuasori di parcheggio".

Ma la ritinteggiatura delle strisce pedonali e gli interventi citati sono solo il primo passo. "Il prossimo step - proseguono - è infatti l’esecuzione dei lavori di manutenzione di marciapiedi e arredo urbano pericolante, nonché l’abbattimento delle barriere architettoniche. Il 12 ottobre è stata pubblicata la determina che destina i primi 39.000 euro a questi lavori, come prevede il Codice della Strada e come il Protocollo di Intesa Piedibus ricorda.

A 2 mesi da quella determina, è urgente indire la Gara di Appalto per l’assegnazione di una ditta che possa avviare i lavori. L’abbattimento delle barriere architettoniche permetterà anche a bambini disabili di partecipare al Piedibus: un grande passo di civiltà e inclusione. Con una famiglia dell’I.C. Terzo Circolo di Caserta, in via Montale, in cui è presente una bambina che per muoversi necessita della sedia a rotelle, abbiamo presentato al Sindaco e ai settori competenti le gravi problematiche riscontrate per recarsi a scuola. Ci appelliamo - concludono - a tutta l’Amministrazione affinché si eseguano quanto prima i lavori richiesti, per avere strade sicure e accessibili a tutti".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I bambini del Piedibus chiedono al Comune le strisce pedonali

CasertaNews è in caricamento