rotate-mobile
Lunedì, 6 Febbraio 2023
life

Lucciole e lavavetri su viale Carlo III: in arrivo le ordinanze dei sindaci

Il Comitato per l'ordine e la sicurezza dispone maggiori azioni di contrasto agli episodi illeciti

Lucciole e lavavetri su viale Carlo III. E' stato questo il focus al centro del tavolo per l'ordine e la sicurezza pubblica svoltosi mercoledì in Prefettura. All'incontro con il prefetto Raffaele Ruberto hanno partecipato i sindaci di San Nicola la Strada, Vito Marotta, San Marco Evangelista, Gabriele Cicala, ed il vicesindaco di Caserta Franco De Michele.

Al centro del vertice, come detto, i fenomeni di degrado della strada che connette Caserta con i comuni della fascia a sud del capoluogo. In particolare è stata attenzionata la questione relativa ai lavavetri presenti ai semafori, protagonisti di atteggiamenti insistenti che spesso sfociano in episodi di violenza. "Non lavare il vetro, è pulito", è la frase che probabilmente ogni automobilista che transita lungo la strada è costretto a dire ogni volta per evitare la vessazione. Quando va bene il lavavetri di turno accoglie la richiesta e passa oltre, in altri casi, putroppo, si registrano episodi di violenza urbana che a volte degenerano in vere e proprie risse. Altra criticità analizzata, invece, è quella delle prostitute che nelle ore serali popolano a decine il "Vialone", arrivando di fatto a due passi dalla Reggia vanvitelliana.

Situazioni di degrado quotidiane a cui il Comitato ha deciso di dare una risposta decisa. "Le questioni - si legge in una nota diramata da Palazzo Vecchio - saranno affrontate congiuntamente tra le forze di polizia, le polizie municipalied i comuni interessati per una più efficace organizzazione dei servizi di controllo del territorio". Inoltre i comuni di Caserta, San Nicola la Strada, San Marco Evangelista e Capodrise adotteranno una medesima ordinanza per contrastare tali fenomeni illeciti e contrari al decoro urbano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lucciole e lavavetri su viale Carlo III: in arrivo le ordinanze dei sindaci

CasertaNews è in caricamento