rotate-mobile
Venerdì, 9 Dicembre 2022
life

Ladri per fame: un casertano su 54 ruba nei supermercati

Lo studio di Infodata che mette in relazione i furti con la disoccupazione. In provincia 17mila denunce

Un casertano su 54 ruba dagli scaffali dei supermercati. E' quanto emerge da uno studio di Infodata del Sole24 che mette in correlazione le denunce per furti con il tasso di disoccupazione.

Per quanto riguarda la provincia di Terra di Lavoro emerge come nel 2016 sono stati 17.017 i furti denunciati alle forze dell'ordine, 1841,34 rapportato su 100mila abitanti, mentre il tasso di disoccupazione è al 21,03%. Un sensibile peggioramento rispetto a tre anni fa quando nonostante il tasso di disoccupazione fosse più alto (21,52%) i furti registrati e denunciati si attestavano a 15.120, 1635 ogni 100mila residenti. Mentre il dato risulta essre in linea con quello del 2015 quando i furti furono 16.975 ma la disoccupazione era più bassa attestandosi al 19,63%.

Dall'analisi di Infodata emerge come si rubi di più nelle Regioni più ricche, dove si verifica una maggiore quantità di denunce per furto. Ma il dato in controtendenza della provincia di Caserta, in rapporto al tasso di disoccupazione, potrebbe essere letto come l'effetto della sentenza della Cassazione del 2016 che aveva sostenuto come rubare per fame non fosse reato. In altri termini è possibile che i titolari delle attività commerciali denuncino di meno chi ruba alimenti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ladri per fame: un casertano su 54 ruba nei supermercati

CasertaNews è in caricamento