Da ragazza di provincia al successo: la Balivo si racconta in un romanzo

La bella conduttrice rivela: "I miei non hanno mai saputo gestire il successo. Ancora oggi mi dicono che il mio letto è qua"

Caterina Balivo

Caterina Balivo si racconta in un romanzo, appena uscito in libreria, e narra la sua vita da ragazza di provincia catapultata nella Capitale e poi a Milano. La conduttrice di Aversa spiega, in un'intervista rilasciata all'Huffington Post, il suo libro "Gli uomini sono come le lavatrici" in cui si narra la storia di Lara dietro cui si scherma la stessa Balivo per raccontare la sua esperienza di vita.

LA TRAMA 

Lara è una ragazza che ha sempre amato studiare e per questo vuole allontanarsi. Ha bisogno di respirare aria nuova e di sentirsi lanciata verso un futuro diverso e possibile. La bellezza aiuta Lara a prendere il volo, prima con i piccoli concorsi locali e poi approdando a Milano. Alla ragazza non interessa, però, sfruttare il suo fisico perfetto, ma sogna di diventare una social media manager per qualche azienda importante. A Milano, però, tutto ti travolge e Lara riesce con fatica a farsi valere per la sua intelligenza e il suo spirito critico perché da principio, in lei, tutti vedono solo la bellezza, senza riuscire ad andare oltre. Cogliendo gli abissi tra la Napoli accogliente e rumorosa e la Milano fredda e scostante, la Balivo racconta un mondo fatto di sogni, tradimenti e cocenti delusioni. Lara però riuscirà a non arrendersi, grazie anche al costante aiuto delle sue amiche Michela e Cecilia, perché prima dell’amore è sempre l’amicizia a salvarci. Lara non mente (o quasi) è un romanzo autentico, forte, che racconta come la voglia di riuscire a raggiungere un risultato premi sempre.

UNA STORIA AUTOBIOGRAFICA

E la conduttrice Rai a rivelare la natura autobiografica del romanzo in cui spiega anche le sue sensazioni a Roma, definita come "uno stato a parte" in cui non si è sentita accolta, a Milano che invece è "una città segreta, che non si apre subito ma bisogna avere la pazienza di ascoltare ed aspettare perché è sorprendente".

IL SUO RAPPORTO CON AVERSA

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ma nell'intervista la Balivo rivela anche il rapporto con la sua città e quello che hanno i suoi parenti con il suo successo: "Non lo hanno mai gestito, a loro non è mai arrivato, sono sempre rimaste le persone che erano prima che io diventassi conosciuta, continuano a vivere ad Aversa. "Caterì, sttat accuort", è la frase che mi hanno sempre detto assieme a quella, fondamentale: "ricordati che il tuo letto è sempre qui, qualsiasi cosa accada".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scuole chiuse in Campania fino al 30 ottobre per il coronavirus

  • Blitz all'alba: 38 arresti. Fiumi di coca, marijuana ed hashish 'coperto' da vedette TUTTI I NOMI

  • Nuovo record di contagi nel casertano: 135 casi in un giorno

  • Il coprifuoco di De Luca: stop agli spostamenti fra le province, attività chiuse dalle 23

  • Il Covid colpisce ancora: 187 nuovi positivi nel casertano

  • Doppiato il record di contagi: 284 casi e 2 decessi nel casertano

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento