Test d'ingresso a Medicina, i giudici ammettono 100 studenti

Accolto il ricorso presentato dall'avvocato Marotta: "Numero sottodimensionato in precedenza"

I giudici li hanno riammessi in graduatoria

Sono circa 100 gli studenti campani, molti dei quali casertani, che sono stati riammessi dal Consiglio di Stato a frequentare i corsi di laurea in Medicina e Chirurgia ed Odontoiatria. I giudici hanno accolto l'istanza cautelare presentata dall'avvocato amministrativista Pasquale Marotta.

Alla base dell'accoglimento del ricorso il fatto che a partire dall'anno accademico 2019/2020 è stato disposto un aumento dei posti disponibili di 1600 unità. Circostanza che, sottolineano i giudici, "non soltanto è indice del sottodimensionamento dei posti sin qui disponibili nell’offerta formativa, ma sembra anche più aderente ai prevedibili fabbisogni sanitari futuri". Pertanto gli aspiranti medici potranno finalmente immatricolarsi. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Libri scolastici: niente fila e direttamente a casa in meno di 24 ore

  • Corso gratuito finanziato dalla Regione Campania: ecco chi può partecipare

  • Polo di ricerca e di sperimentazione al Diaz, primo liceo in Italia

  • La preside Belfiore lascia l’istituto “Gaglione” ma non è un addio alla scuola | LE FOTO

  • Rolls-Royce arriva all’Università Vanvitelli

  • Diplomarsi in una scuola militare: i vantaggi e come prepararsi per entrare

Torna su
CasertaNews è in caricamento