Scuole, il 24 e 25 settembre sarà sciopero: si teme nuovo rinvio dell'apertura

Personale scolastico in agitazione subito dopo le elezioni: cresce la preoccupazione per il rientro in classe

Ancora ombre sulla riapertura delle scuole in Campania. Dopo le perplessità manifestate dal governatore Vincenzo De Luca, che nel giro di 24 ore ha dapprima messo in dubbio l'apertura delle scuole per il 24 settembre e poi corretto il tiro, ora a far 'tremare' i genitori è lo sciopero indetto dai sindacati (Usb Pi, Unicobas Scuola e Università e Cub Scuola Università e Ricerca) per giovedì 24 e venerdì 25 settembre in tutta la Penisola.

Come riferito dai colleghi di NapoliToday, le due giornate di agitazione riguarderanno il personale docente, Ata, educativo e dirigente, a tempo determinato ed indeterminato, in Italia e all'estero. L'apertura dell'anno scolastico 2020-2021 in Campania, rinviata già di 10 giorni rispetto alla maggioranza delle regioni (partite il 14), potrebbe dunque essere ulteriormente posticipata. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scuola, 'no' di 17 sindaci: "Irresponsabile riaprire". Genitori si sfidano a colpi di hashtag

  • Scuole chiuse, De Luca pronto a firmare la nuova ordinanza

  • Licei ed istituti tecnici, ecco le migliori scuole casertane | LE CLASSIFICHE

  • Screening per la scuola, ecco come prenotare il tampone antigenico

  • "In Campania record di contagi nel mondo della scuola" | IL DOSSIER

  • La Provincia approva il nuovo piano per le scuole. Novità per 6 istituti superiori

Torna su
CasertaNews è in caricamento