Scuola

Personale scolastico 'fragile': i tamponi li paga la scuola

Circolare del Ministero dell'Istruzione per l'anno scolastico in sicurezza

Tamponi a carico della scuola per il personale fragile ed esentato dalla vaccinazione anti Covid. E' quanto ha deciso il Ministero dell'Istruzione all'esito di una concertazione con i sindacati che ha portato alla stipula di un protocollo d'intesa per l'avvio in sicurezza dell'anno scolastico.

Secondo quanto emerge dalla circolare ministeriale, "il Ministero dell’Istruzione sta provvedendo ad assegnare specifiche risorse per affrontare l’emergenza sanitaria e garantisce il costante supporto amministrativo - contabile alle istituzioni scolastiche. Si precisa che parte di tali risorse può essere destinata a coprire i costi per effettuare tamponi diagnostici esclusivamente al personale scolastico, impegnato nelle attività in presenza e che si trovi in condizioni di fragilità sulla base di idonea certificazione medica".

Il ministero ribadisce che "il tampone diagnostico rappresenta uno strumento essenziale per monitorare l’andamento dell’epidemia anche all’interno della comunità scolastica. Pertanto, le scuole potranno utilizzare parte delle risorse assegnate, e in corso di assegnazione, per l’effettuazione tramite le Asl o strutture diagnostiche convenzionate di tamponi nei confronti del solo personale scolastico fragile, dunque esentato dalla vaccinazione. Si è, infatti, inteso promuovere un’azione orientata verso coloro che, non avendo la possibilità di vaccinarsi per motivi certificati di salute, si trovano ad essere privi della primaria copertura vaccinale e, quindi, con maggiore rischio per la diffusione dell’epidemia all’interno delle istituzioni scolastiche".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Personale scolastico 'fragile': i tamponi li paga la scuola

CasertaNews è in caricamento