Gli studenti del liceo Pizzi 'dedicano' un orto alla città

Il progetto Pon portato avanti recuperando un'area adiecente l'istituto

Un piccolo orto, realizzato e curato dagli allievi della classe III T/B del Liceo Statale “Salvatore Pizzi”, per la città di Capua. Gli studenti, già coinvolti nei precedenti anni scolastici in diverse attività mirate alla tutela e alla salvaguardia dell’ambiente, hanno maturato, durante il loro percorso di studi, una particolare sensibilità verso queste tematiche oggi di grande attualità. 

Con grande interesse ed entusiasmo hanno quindi aderito al progetto PON “Nuove mete per l’uomo in rapporto all’ambiente e all’agroecologia”, reso possibile dal dirigente scolastico Enrico Carafa, con la collaborazione della professoressa Annamaria De Gennaro e la guida attenta ed esperta dell’agronomo Francesco Monaco

Gli allievi hanno sviluppato nel corso del progetto conoscenze critiche circa le modalità con cui l’uomo deve interagire con l’ambiente per uno sviluppo sostenibile e hanno approfondito le tematiche relative a sistemi di agricoltura associati al rispetto e alla salvaguardia dell'ambiente. Con la formazione di piccoli gruppi di lavoro gli alunni hanno potuto apprendere e sperimentare tecniche e metodi agricoli a basso impatto ambientale, recuperando l’area adiacente all’istituto “S. Pizzi”, che è stata ripulita dalle erbacce, dotata di un sistema di irrigazione e abbellita con piante ornamentali. 

Lo scopo di questa attività è stato quello di restituire ai cittadini di Capua uno spazio verde che si presentava abbandonato in rovina e di offrire agli altri studenti del Liceo “S. Pizzi” e degli altri istituti della città, grazie alla creazione di un orto botanico, la possibilità di attuare percorsi didattici finalizzati a sensibilizzare le nuove generazioni verso la cura e la tutela del proprio patrimonio ambientale.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piano scolastico, la preside Bianco: "Scelta che andava fatta anni fa"

  • A San Marcellino una sede distaccata dell’Istituto Tecnico Andreozzi

  • Il nuovo indirizzo formativo del Manzoni dedicato ad Alessandro Petteruti

  • Il Capitano che ha arrestato Riina 'intervistato' dagli studenti casertani

  • La scuola costruita nel bene confiscato apre agli studenti

  • Bagni rotti, il sindaco chiude la scuola

Torna su
CasertaNews è in caricamento