Il ritorno a scuola in Campania rischia di slittare di un'altra settimana per le elezioni

L'assessore Fortini: "Se si vota il 20 e 21, l'anno scolastico inizierà il 23 settembre"

“Se le elezioni verranno confermate per il 20 e 21 settembre, in Campania le scuole riapriranno il 23 settembre”. Lo ha annunciato l’assessore regionale all’Istruzione Lucia Fortini che fa precludere, quindi, uno spostamento di poco più di una settimana per il rientro in classe per gli studenti campani che, in un primo momento, era previsto per il 15 settembre. “Tornare in classe per qualche giorno e poi sospendere di nuovo le lezioni per consentire lo svolgimento del voto sarebbe un vero e proprio schiaffo al mondo della scuola - spiega la Fortini - già messo a dura prova dall’emergenza sanitaria. Il diritto allo studio, lo ribadisco, non va subordinato alle elezioni politiche”. 

Per il nuovo anno scolastico, intanto, sarà programmato uno screening di massa: “Dai primi di settembre tutto il personale, docente e non docente, più di centomila persone, verrà invitato a sottoporsi al tampone, sempre su base volontaria, che verrà eseguito direttamente nelle sedi scolastiche di tutta la regione. A settembre verrà fornito anche il vaccino contro l’influenza stagionale gratuitamente a bambini ed anziani e si inviterà comunque la popolazione a vaccinarsi”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Intanto si continua a lavorare per la messa a punto di linee guida per il ritorno a scuola. "Come Conferenza delle Regioni - spiega l’assessore - abbiamo approvato e inviato al Miur il documento con le nostre proposte: alunni in banchi singoli con uno spazio di 2 metri quadri ciascuno, cattedra del docente a due metri di distanza dai banchi. Queste misure consentono di limitare l’uso della mascherina: docenti e studenti dovranno usarla sempre negli spostamenti ma non durante le ore di lezione. Secondo le simulazioni eseguite dal Miur attraverso l’anagrafe dell’edilizia scolastica, l’80 per cento delle scuole della Campania consente di realizzare queste misure di distanziamento. Esiste una criticità per quanto riguarda i banchi, perché nelle nostre scuole non sono diffusi i banchi singoli, ma per settembre anche questo problema potrà essere risolto”, assicura l’assessore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scuole, il 24 e 25 settembre sarà sciopero: si teme nuovo rinvio dell'apertura

  • De Luca cancella i dubbi: “Le scuole aprono il 24 settembre”

  • Al 'Giordani' arrivano i badge 'anti-Covid' per gli studenti

  • De Luca fa tremare i genitori: “Oggi non siamo pronti per aprire la scuola, il 24 non so…”

  • Alla ricerca della ‘normalità perduta’ tra ripartenze e rinvii: l’inizio dell’anno scolastico è già in salita

  • Banchi, sanificazioni ed assembramenti: la scuola riparte al rallentatore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento