Nuove graduatorie proviciali, è caos. "Punteggi errati e titoli inidonei all'insegnamento"

La denuncia della Cgil: "Situazione inaccettabile all'ufficio scolastico di Caserta"

L’intero paese sta vivendo un momento delicatissimo alle prese con la pandemia da COVID-19. La scuola pubblica, in questo momento, riveste un ruolo fondamentale pur scontando enormi difficoltà organizzative, logistiche, di organico. "In provincia di Caserta le difficoltà sembrano aggravarsi esponenzialmente quando, al fianco dei problemi strutturali di tutto il comparto dell’istruzione, si aggiungono anche grossolani errori da parte dell’ufficio di Ambito Territoriale di Caserta dell’Ufficio Scolastico Regionale nella compilazione delle liste dei docenti supplenti necessari a coprire tutte le cattedre degli istituti di Terra di Lavoro” denuncia Gaetanina Ricciardi, segretaria generale Flc Cgil Caserta.

La FLC CGIL di Caserta ha più volte segnalato all’ufficio competente “gli importanti errori commessi al momento delle GPS (le graduatorie provinciali per le supplenze, che dovrebbero sopperire alla mancanza cronica dei docenti nei nostri istituti). Errori che arrivano ad assegnare punteggi molto più bassi di quanto stabiliti dalla norma, risultando in graduatorie di fatto errate e penalizzanti per quanti possiedono titoli idonei all’insegnamento. Una situazione che ha colpito particolarmente gli insegnanti di strumento musicale, che si trovano oggi ad essere tra i più penalizzati da questa situazione”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A questo si aggiunge che le GPS, una nuova forma di reclutamento prevista da giugno, “prevede clausole molto penalizzanti per gli aspiranti insegnanti, a partire dal fatto che non è prevista una graduatoria provvisoria” sottolinea la segretaria della Cgil.  “E’ chiaro dunque come la pubblicazione di una graduatoria direttamente definitiva unita agli errori dell’AT di Caserta (che non si sono peraltro verificati nel resto della regione) abbiano generato una situazione inaccettabile. Come organizzazione sindacale abbiamo più e più volte segnalato agli organi competenti questi errori formali, arrivando a diffidare Ministero, Ufficio scolastico regionale e AT di Caserta a porre fine alle irregolarità individuare le misure necessarie a garantire il regolare avvio dell’anno scolastico e l’indispensabile copertura di tutti i posti. Se la scuola deve ripartire in sicurezza, deve anche farlo però con la copertura di tutte le cattedre disponibili e questo non può che avvenire con la massima trasparenza e correttezza, per rispetto degli studenti e dei docenti che con mille difficoltà stanno consentendo che il diritto all’istruzione sia tutelato anche in questi mesi di incredibile difficoltà”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Liceo Fermi sfiora il podio al 'Mad for Science': vinti 10mila euro

  • Arcuri brucia i tempi, finalmente arrivano i primi banchi

  • Scuole chiuse per l'emergenza Covid, attivata la didattica a distanza

  • Nuove graduatorie proviciali, è caos. "Punteggi errati e titoli inidonei all'insegnamento"

  • L'appello disperato di 67 prof precari: "Abbiamo bisogno di lavorare"

  • Amazon 'Prime Day' per gli studenti: ecco come 'prenotare' lo sconto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento