Due milioni alle scuole per le misure anticovid, Magliocca: "Non bastano"

Sarà l'Isiss Nervi Solimena a fare da capofila ed a gestire i fondi per conto della Provincia

Sarà l’ISISS “Righi Nervi Solimena” di Santa Maria Capua Vetere diretto dalla dirigente scolastica Alfonsina Corvino, l’Istituto capofila chiamato a gestire le risorse finanziarie che il Miur ha stanziato per tutti gli istituti scolastici delle secondarie di secondo grado della Provincia di Caserta. La dirigente scolastica si è resa disponibile ad assumere l’onere e la responsabilità della gestione finanziaria di tali fondi per gli istituti di proprietà dell’Ente provinciale.

Come è noto, il Governo ha destinato 2 milioni di euro parametrati secondo la popolazione scolastica, per gli Istituti scolastici superiori di Terra di Lavoro, destinati alla realizzazione di interventi di adattamento e di adeguamento degli ambienti, di spazi e delle aule didattiche, di forniture di arredi scolastici, quali misure funzionali alla prevenzione e contenimento epidemiologico del rischio da Covid-19. Gli interventi sono ammessi solo con riferimento agli Istituti scolastici censiti nell’Anagrafe nazionale dell’edilizia scolastica. A tale riguardo la candidatura al Miur è già efficace, e le schede progettuali relative alle opere ed alle forniture oggetto di finanziamento, saranno inviate appena espletate le procedure necessarie. Gli interventi previsti, ammessi ed autorizzati, dovranno essere completati e rendicontati non oltre il 31 dicembre 2020.

"I due milioni di euro, destinati dal Governo agli Istituti scolastici superiori di Terra di Lavoro – ha dichiarato Giorgio Magliocca, Presidente della Provincia di Caserta – sono del tutto insufficienti per adeguare le infrastrutture scolastiche alle misure di contenimento nell’ambito dell’emergenza sanitaria da Covid-19 e garantire, quindi, appieno la sicurezza degli alunni e del personale scolastico. Stiamo parlando di appena 20 mila euro o poco più per Istituto. Nonostante l’esiguità delle risorse finanziarie a disposizione, non sprecheremo un solo euro, anzi, moltiplicheremo gli sforzi per dotare gli Istituti scolastici superiori casertani dei necessari interventi ed opere, utili a combattere ed a contenere gli effetti di questa pericolosa epidemia. Abbiamo il dovere di proteggere la salute dei nostri studenti, del personale scolastico e delle nostre famiglie. Ringrazio – ha concluso Magliocca – la dirigente scolastica dell’ISISS “Righi Nervi Solimena” di Santa Maria Capua Vetere, professoressa Alfonsina Corvino che si è resa disponibile, assumendosi gli oneri e le responsabilità connesse all’intera gestione dei fondi Miur per gli Istituti scolastici superiori casertani".

Il Bando del Miur, al quale la Provincia di Caserta ha partecipato, rientra negli interventi comunitari dei Fondi Strutturali Europei – Programma Operativo Nazionale “Per la Scuola, competenze e ambienti per l’apprendimento” 2014 -2020 – Asse II – Infrastrutture per l’istruzione – Fondo Europeo di Sviluppo Regionale, Obiettivo specifico 10.7, nell’ambito dell’azione 10.7.1 – Avviso pubblico per gli interventi di adeguamento e di adattamento funzionale degli spazi e delle aule didattiche in conseguenza dell’emergenza sanitaria da Covid-19”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Bando, in sintesi, prevede tre tipologie di interventi ammessi: lavori di adeguamento e di adattamento funzionale di spazi, ambienti e aule didattiche; forniture di arredi e attrezzature scolastiche idonei a favorire il necessario distanziamento tra gli studenti; incentivi e spese tecniche, secondo determinati e precisi parametri previsti dal Bando. L’Istituzione scolastica riceverà i trasferimenti finanziari necessari per la realizzazione dell’intervento, fermo restando che la responsabilità della gestione dei procedimenti finalizzati all’acquisizione dei beni, dei servizi e dei lavori per l’attuazione dello stesso intervento sono in capo alla Provincia di Caserta. Si ribadisce che gli istituti, che beneficeranno del contributo in termini di lavori e forniture, devono essere registrati all’Anagrafe nazionale dell’edilizia scolastica (Snaes). 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scuole, il 24 e 25 settembre sarà sciopero: si teme nuovo rinvio dell'apertura

  • De Luca cancella i dubbi: “Le scuole aprono il 24 settembre”

  • De Luca fa tremare i genitori: “Oggi non siamo pronti per aprire la scuola, il 24 non so…”

  • Riparte l'Università tra lezioni in presenza e collegamenti in streaming

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento