Concorso Dsga, eliminata la soglia di idoneità

I neo idonei tirano un sospiro di sollievo: "Ci siamo visti relegati allo status di ‘fantasmi’, al pari dei bocciati"

La legge di bilancio 2021 non poteva non riservare attenzione al mondo della scuola. Tra le novità della manovra, vanno segnalate senz’altro le disposizioni in materia di dimensionamento scolastico, nonché l’abbattimento della soglia di idoneità del concorso per direttori dei servizi generali ed amministrativi delle istituzioni scolastiche, bandito nel 2018. "E’ una vittoria che ripaga i nostri immensi sacrifici - sottolinea in una nota il neo coordinamento Idonei Dsga - a piena attuazione del concetto di merito. Già dallo scorso ottobre abbiamo cercato di sensibilizzare le forze politiche parlamentari circa le nostre istanze: abbiamo superato tutte le prove di una complessa procedura concorsuale. Eppure, ingiustamente ci siamo visti relegati allo status di ‘fantasmi’, al pari dei bocciati. Eravamo, infatti, rimasti esclusi sia dall’ampliamento della soglia al 30%, sia dal successivo ampliamento al 50%. Con il varo della legge di bilancio per il 2021, ai restanti “idonei non vincitori” (190 in tutta Italia) è stato garantito l’inserimento nelle graduatorie regionali di merito. La pubblica amministrazione potrà, a fronte delle ingenti carenze di organico non interamente colmate dallo svolgimento del concorso, avvalersi di figure professionalmente qualificate nella conduzione delle istituzioni scolastiche".

"L’iniziativa parlamentare si è concretizzata grazie ad un’indomita leonessa: la deputata Virginia Villani (M5S) - aggiunge il coordinamento - Per mesi, ha seguito con pazienza ed impegno tutta la nostra vicenda e dopo giorni (e notti) di lavoro, la sua determinazione ci ha consentito di raggiungere questo agognato traguardo. Pari pazienza ed enorme disponibilità ci ha donato anche la deputata Margherita Del Sesto (M5S), non facendoci mai mancare il suo sostegno fin dal primo incontro a San Felice a Cancello, a margine della visita del presidente del consiglio Giuseppe Conte. Ed ancora, una nota di ringraziamento al deputato Umberto del Basso De Caro (PD), che fin da subito, e soprattutto, con maggiore assiduità negli ultimi giorni e spesso anche “fuori orario”, ci ha supportato (e sopportato) con enorme disponibilità. Vicinanza costante, impegno fattivo e supporto immediato alle nostre istanze ci ha offerto, altresì, l’onorevole Gianfranco Di Sarno (M5S). Un impegno che ha connotato tutte le forze di maggioranza: dal deputato Giuseppe Buompane, all'onorevole Luigi Gallo; dagli onorevoli Giorgio Lo Vecchio, Manuel Tuzi, Giovanni Russo e Pasquale Maglione, alle senatrici Luisa Angrisani, Bianca Laura Granato e Danila De Lucia (M5S). Non minore contributo hanno offerto i deputati Camilla Sgambato, Fabio Melilli (presidente della V Commissione Bilancio alla Camera dei Deputati), Ubaldo PaganoMatteo Orfini, i senatori Francesco Verducci (PD) e Sandra Lonardo Mastella e il segretario del Pd di Napoli, Marco Sarracino. Imprescindibile, al pari dell’iniziativa parlamentare, è stato il ruolo esercitato dal ministro dell’Istruzione, Lucia Azzolina, nonché dal vice ministro Anna Ascani".

"Oggi ripartiamo da qui, da questo traguardo, da questa iniezione fiducia - conclude il coordinamento Idonei Dsga - Da qui continua il nostro percorso per contribuire, col pieno del nostro entusiasmo e delle nostre competenze, al rinnovamento della pu- concludono i neo Idonei.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maturità 2021, le due ipotesi sul tavolo del nuovo ministro

  • Dama a scuola, al via il corso di formazione per i docenti del 'Novelli'

  • Scuola, prolungamento al 30 giugno al vaglio per le Elementari

  • Il liceo Manzoni nella rete delle scuole "smart"

  • Covid e vaccini, convegno online per gli alunni del liceo Manzoni

  • Nuovo open day 'virtuale' al Villaggio dei Ragazzi

Torna su
CasertaNews è in caricamento