Annullati i lavori alla scuola, la rabbia dei genitori. "Fa acqua da tutte le parti"

La triade commissariale ha deciso di fermare gli interventi di miglioramento alla 'Stanzione'

La scuola media 'Stanzione' di Orta di Atella

"E' una catastrofe". Così i genitori degli alunni della scuola media 'Stanzione' di Orta di Atella commentano la decisione della triade commissariale ("tre caporali") di annullare, con una determina in autotutela nell'ottobre scorso, dei lavori per il miglioramento degli edifici scolastici e rifacimento del manto di copertura della scuola media. Una decisione del Comune che è stata giustificata col fatto che "l’espletamento di una gara d’appalto, di fatto, senza copertura finanziaria, benché fondata su atti provvisti di favorevole parere contabile, potrebbe esporre l’Ente a future e dannose responsabilità".

Risultato? Niente lavori. Eppure Orta di Atella si è vista assegnare ben 980mila euro per gli “interventi di messa in sicurezza della scuola media 'Stanzione'” e nel maggio del 2020 è stato aggiudicato il relativo appalto. Nell’ottobre del 2019, ancora, perveniva “autorizzazione al diverso utilizzo” di 236.494,19 euro per il “miglioramento strutturale degli edifici scolastici Stanzione e Novio". Anche in questo caso l’iter si è concluso con l’aggiudicazione dell’appalto. Appalto che “tenuto conto delle criticità del manto di copertura” della scuola media avrebbe previsto “nel progetto definitivo, lavorazioni riguardanti il ripristino del manto impermeabile e l’eliminazione del pericolo costituito dai muretti di coronamento del terrazzo di copertura”.

"Infine, la scuola media sarebbe stata dotata di un nuovissimo impianto di riscaldamento a metano. I nostri figli non avrebbero più sofferto il freddo. Insomma, tralasciando quella sottilissima linea del dovere di fornire un “diritto allo studio” in sicurezza, noi genitori ci saremmo sentiti finalmente appagati di tanta attesa. Ma ahinoi la realtà è tutt’altra e oggi ci svegliamo dal sogno. Impianto di riscaldamento ancora imballato, interventi di messa in sicurezza rinviati (sperando che si ricevano le dovute autorizzazioni) e, la ciliegina sulla torta l'annullamento dei lavori di miglioramento della scuola media". 

"Doveva essere l‘anno della svolta e del cambiamento, l’anno in cui, finalmente, anche il nostro paese, carico di problemi, avrebbe visto il riscatto del diritto all’istruzione e lo avrebbe vissuto attraverso gli occhi degli alunni. Sarebbe stato l’anno in cui l’Istituto Secondario di I grado Massimo Stanzione in Orta di Atella avrebbe indossato il miglior abito di tutti i tempi, quello nuovo ed elegante. Tutto questo non è avvenuto e verrebbe da chiedersi se mai avverrà. Arrivano anche i banchi monoposto, ma si allontanano sempre più le speranze di un nuovo abito per la nostra scuola. Solleciti, richieste di appuntamento, richieste di informazioni, ma tutto tace. Come tanti, anche noi vorremmo che i nostri ragazzi ritornassero quanto prima in presenza, ma le condizioni restano quelle descritte e la nostra scuola continua a fare acqua da tutte le parti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Premio nazionale "ETwinning" all'istituto Rocco Cinquegrana di Sant’Arpino

  • Manzoni eccellenza anche in Dad, la testimonianza di una studentessa in Rai

  • Concorso Dsga, eliminata la soglia di idoneità

  • "Interroghiamo la scuola”, sabato l’istituto Dante Alighieri apre di nuovo le porte online

  • Maurizio De Giovanni ritorna al liceo Manzoni

  • Dattilografia, parte il corso online

Torna su
CasertaNews è in caricamento