Il liceo 'Diaz' è tra i primi 38 in Italia per la sfida sulla sostenibilità

L'istituto del preside Suppa concorre ad un premio fino a 50mila euro da investire nei bio-laboratori

Il liceo Diaz al Mad For Science 2020

Ennesima e duplice sfida per il liceo scientifico Diaz in tema di ambiente e sostenibilità, infatti il Diaz è tra i 50 licei scientifici, selezionati in Italia, per accedere al concorso del 'Mad For Science' e tra i primi 38 per il concorso sulla sostenibilità indetto dal Senato, unica scuola a Caserta e provincia che è riuscita a farsi selezionare e a superare i primi step di entrambi i prestigiosi concorsi.

Nello stabilire gli obiettivi da raggiungere entro entro il 2030 l’Onu, ha fissato nell’Agenda Globale, un programma che prevede 17 obiettivi di Sviluppo Sostenibile (Sustainable Development Goals, SDGs o OSS) tra cui quello, scelto per il 2020, di garantire a tutti la disponibilità e la gestione sostenibile dell’acqua e delle strutture igienico-sanitarie.

Il Sdg 6 dell’Agenda Onu 2030 è appunto uno dei tre temi scelti per la prossima edizione del 'Mad For Science'. Le problematiche connesse alla contaminazione, alle difficoltà di accesso all’acqua pulita e alle condizioni igieniche inadeguate condannano più di un terzo della popolazione mondiale a condizioni di stress idrico. La scienza può fornire soluzioni, ovvero le soluzioni emergeranno dal Mad For Science 2020 che si concluderà a Torino con la premiazione dei due licei vincitori che riceveranno come premio l’implementazione dei bio-laboratori con un investimento dai 50mila ai 25mila euro.

“Noi oramai siamo proiettati nella sperimentazione e nella ricerca - afferma il preside Luigi Suppa - la didattica delle Scienze si avvia verso una specializzazione di varia e alta qualità se solo si considera il corso a curvatura biomedica, il polo di ricerca e sperimentazione e adesso i percorsi che dovranno essere presentato al Mad For Science 2020 e al Senato, senza voler tener conto - ha concluso il preside - dell’implementazione che già in questi anni è stata realizzata per la didattica delle scienze”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La candidatura del liceo Diaz per entrambi i concorsi è stata curata dal professore Gianpaolo Nunziata con la professoressa Luisa Papa referente delle attività biomediche e di ricerca scientifica e dalla prof Rosanna Beatrice. Per lo svolgimento della ricerca del Mad For Science ci saranno al fianco del Diaz il Dipartimento di Matematica e Fisica dell’Università della Campania Luigi Vanvitelli, l’Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico (IRCCS), Neuromed (Istituto Neurologico Mediterraneo) e l’Agenzia Regionale Protezione Ambientale (ARPA) della Campania.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Al 'Giordani' arrivano i badge 'anti-Covid' per gli studenti

  • Nella scuola 'sequestrata' piove ancora in classe, al via i lavori

  • Una docente casertana nel nuovo format di Rai Scuola

  • I banchi non arrivano, bambini in classe solo con le sedie

  • Banchi, sanificazioni ed assembramenti: la scuola riparte al rallentatore

  • La borsa di studio in ricordo di Alessandro Petteruti va a Guido Ascione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CasertaNews è in caricamento