La Thun festeggia il 20esimo compleanno alla Reggia di Caserta

THUN, azienda artigiana attenta al decoro e alla valorizzazione del bello, amante dell’arte e della valorizzazione dei territori del nostro Paese, e non ultimo importante realtà nel mercato del “presepe”, sceglie Caserta e la sua Reggia come teatro delle celebrazioni istituzionali, dei 20 anni del proprio Club di fan, e del Natale.

L’evento catalizzerà l’attenzione del media, con una grande visibilità per la città e la regione, generando nel contempo lavoro e indotto diffuso, grazie al grande numero di visitatori previsti - 5.000 i collezionisti e gli appassionati THUN che raggiungeranno Caserta - con molte strutture impegnate nell’accoglienza e nella gestione di tutti gli ospiti. Per ringraziare la città che ha accolto con entusiasmo l’evento e ha partecipato con le sue eccellenze appieno alla sua organizzazione, (basti pensare che il 90% dei fornitori fanno parte del distretto), THUN ha voluto lasciare un piccolo ma significativo dono, come già accaduto in passato a Roma o a Venezia, impegnandosi nel restauro di alcune parti del magnifico Presepe che si trova all’interno della Reggia, uno dei più importanti e rappresentativi nella storia italiana, oggi custodito nella Sala Ellittica degli Appartamenti Reali.

Le cinque figure in restauro andranno ad integrare la collezione esistente: tre figure saranno esposte nella teca principale, mentre la Natività sarà esposta in una teca laterale. Di fatto l’intero Presepe, andato in restauro a fine settembre, sarà poi inaugurato la prima settimana di dicembre. Nello specifico, la Natività oggetto di restauro proviene, probabilmente, da uno dei Siti Reali borbonici dismessi tra fine Ottocento e inizio Novecento, quando i loro arredi furono dislocati dal Ministero dell’Istruzione presso i principali musei esistenti per garantirne la conservazione. Dall’inizio del Novecento essa fu a lungo esposta presso la Biblioteca Palatina, come si evince dalle bolle inventariali.

Gli altri tre pezzi della collezione in restauro sono esemplari di pastori tipici del presepe napoletano: una donna anziana con abito tradizionale in seta di San Leucio, un contadino, dall’aspetto molto rovinato con giubba marrone, a cui mancano le braccia e un orientale dalla giubba blu.

Le figure restaurate saranno presentate durante la conferenza stampa che si terrà il 20 mattina nella cornice unica e straordinaria del Real Teatro di Corte. Appuntamento dunque per sabato 20 ottobre 2018 THUN, con i cancelli della Reggia aperti per tutti gli ospiti dell’azienda bolzanina per un sabato pomeriggio di visite guidate ai suoi tesori. Scenografici allestimenti, esclusive anteprime per i collezionisti, tra cui la nuova collezione dedicata al Natale, e divertenti intrattenimenti completeranno questa esperienza unica e indimenticabile, che si concluderà con un emozionante spettacolo serale ricco di musica, immagini e colori per ripercorrere insieme la storia di THUN e la magia del suo Natale.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di , potrebbe interessarti

I più visti

  • Carditello Festival, Enzo Avitabile e Tony Esposito in concerto alla Reggia | IL PROGRAMMA

    • dal 18 July al 26 September 2020
    • Reggia di Carditello
  • Approda a Caserta la più grande esposizione di dinosauri

    • dal 25 July al 25 September 2020
    • Parco Maria Carolina
  • Raiz, Servillo e Bosso per il festival all'Arena Spartacus

    • dal 9 July al 15 September 2020
    • Arena Spartacus - Amico Bio
  • I fratelli Servillo all'Anfiteatro Campano per l'Arena Spartacus Festival

    • dal 9 July al 15 September 2020
    • Anfiteatro Campano
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    CasertaNews è in caricamento