Ucs Diocesi di Caserta, i Vescovi della Campania a Caserta il 2 maggio

Caserta - Giornata storica per Caserta il due maggio prossimo. Come per la visita di Papa Francesco il 26 luglio del 2014, per la prima volta, tutti i vescovi della Campania, insieme con il cardinale Crescenzio Sepe, arcivescovo di Napoli e...

cardinale sepe

Giornata storica per Caserta il due maggio prossimo. Come per la visita di Papa Francesco il 26 luglio del 2014, per la prima volta, tutti i vescovi della Campania, insieme con il cardinale Crescenzio Sepe, arcivescovo di Napoli e presidente della Conferenza episcopale campana, lasceranno la sede tradizionale di assemblea tra Pompei e Pagognano di Vico Equense e si riuniranno nel capoluogo di Terra di Lavoro. “Sarà un giorno storico come quello della visita di Papa Francesco – spiega monsignor Giovanni D’Alise, vescovo di Caserta e padrone di casa – Gli occhi di tutta la Campania, e non solo, saranno puntati su di noi. Sarà un segno forte, che dimostra che si può uscire dalla marginalità nella quale il modo comune di pensare relega la nostra terra. Sarà un momento di speranza e di cammino, in cui avviamo un processo di rinascita per la nostra città”. La giornata comincerà con l’arrivo dei pastori campani e del cardinal Sepe, ben ventotto tra arcivescovi, vescovi e abati, nell’episcopio. La mattinata sarà impegnata dalla prima riunione fuori sede della Conferenza episcopale campana, che periodicamente affronta tutti i temi principali della vita ecclesiale e sociale regionale. Al termine della sessione di lavori i pastori campani avranno la possibilità di visitare la Reggia, il Belvedere di San Leucio, dove incontreranno il sindaco di Caserta, Carlo Marino; e Casertavecchia, con la cattedrale e tutto il borgo medievale, sede storica dove è nata la diocesi e la città di Caserta, con il toponimo latino Casa Hirta tra l’ottavo e il nono secolo. Alle 18 è prevista la santa messa di tutti i pastori campani con il vescovo di Caserta Giovanni D’Alise e il cardinale Sepe nella cattedrale di Caserta, nella città nuova, e tutti i fedeli. La santa messa sarà anche il momento conclusivo della giornata.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
CasertaNews è in caricamento