L'archeologia del sacro approda al Museo Campano con l'Università Vanvitelli

Venerdì 6 Dicembre, alle ore 17, presso il Museo Provinciale di Capua, si terrà il convegno sul tema: “Nascere. Archeologia del sacro“. Dopo i saluti del Direttore del Museo, dottor Giovanni Solino, e della Direttrice del Dipartimento di Lettere e Beni Culturali dell’Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli”, professoressa Maria Luisa Chirico, interverranno nella qualità di relatori il professore Carlo Rescigno, che tratterà il tema “Il santuario delle Madri”, la dottoressa di ricerca in archeologia classica, Nicoletta Petrillo, invece si soffermerà sull’argomento “Le Madri in tufo” ed il fotografo Luigi Spina, autore di numerosi libri d’arte, tratterà il tema “La materia di cui sono fatte le Madri”.

"Sono estremamente contento che il Museo Provinciale Campano di Capua – ha dichiarato il presidente della Provincia, Giorgio Magliocca – intensifichi fortemente i rapporti di collaborazione con gli Atenei, in particolare con l’Università degli Studi della Campania Luigi Vanvitelli e con il Dipartimento di Lettere e Beni Culturali. Da questo rapporto di collaborazione – ha aggiunto – il Museo Provinciale Campano trae la forza e lo spessore culturale per offrire sempre migliori servizi alla collettività, rilanciando così un ruolo culturale centrale nella città di Capua e nell’intero territorio provinciale".

"Le Madri del Museo Provinciale Campano – ha sottolineato il professore Carlo Rescigno – narrano della difficoltà del nascere in tempi antichissimi, quando Capua era etrusca e poi italica. L’immagine della maternità ritorna con contenuti radicalmente diversi nel Natale Cristiano. Alle porte del Natale, l’incontro ci racconterà di storie vissute attraverso i secoli, conservate fino a noi nel “fango campano”, il tufo in cui sono scolpite le madri".

"Questo convegno pone al centro il concetto del Sacro nell’antichità – ha precisato il direttore del Museo Provinciale Campano di Capua, dottor Giovanni Solino – a partire da quello che è un momento assolutamente cruciale per l’umanità ovvero la nascita. Le Madri di tufo, ospitate nel Museo, raccontano molto bene questa sacralità ed hanno ancora molto da raccontare ai contemporanei".

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

I più visti

  • Stereotipi: 18 spettacoli in cartellone ad Officina Teatro

    • dal 19 ottobre 2019 al 26 aprile 2020
    • Officina Teatro
  • Capodrise contemporanea III: il PalArti s'interroga sulla felicità

    • Gratis
    • dal 18 ottobre 2019 al 20 giugno 2020
    • Palazzo delle Arti
  • Tra musica e teatro: 15 spettacoli a Palazzo Fazio

    • dal 10 novembre 2019 al 14 giugno 2020
    • Palazzo Fazio
  • Allo Spazio Méliès D’Amore presenta il cartellone di “Bei tempi”

    • dal 27 settembre 2019 al 9 maggio 2020
    • Spazio Méliès
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    CasertaNews è in caricamento